Visualizza articoli per tag: LEGAMBIENTE

ROMA - Un 98% di no agli ogm. E’ questo l’esito del referendum simbolico organizzato sabato scorso da Legambiente in molte città d’Italia, un risultato che ribadisce la contrarietà di una buona parte degli italiani al cibo geneticamente modificato e alle colture ogm nel nostro Paese.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

E il 5 aprile tutti in piazza a firmare il referendum dell’associazione sul cibo transgenico

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Il bilancio del viaggio del Treno Verde a conclusione del viaggio in dieci città italiane. Non solo Pm10. Ricompare l’incubo benzene. Nessun passo avanti contro l’inquinamento acustico

Pubblicato in Società
Giovedì, 20 Marzo 2014 16:31

21 marzo, Giornata internazionale delle foreste

Legambiente: “Sul legno e sulla carta, cerca il marchio della certificazione forestale”. “In Italia necessario valorizzare la funzione sociale ed economica del bosco”

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Legambiente: Sempre nuovi alibi per l'illegalità”. Nel 2013 costruiti 26mila immobili illegali: fuorilegge una nuova casa su 10. Campania e Sicilia roccaforti del fronte no ruspe

Pubblicato in Società

Ancora pochi i comuni che organizzano attività informative e esercitazioni. Abitazioni in aree a rischio nell’82% dei comuni intervistati, nel 58% troviamo fabbricati industriali

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Legambiente: “Su bonifiche dei siti inquinati e energia ennesimo passo indietro del Governo Italiano. Questo decreto condanna l'Italia all'inquinamento e al conflitto con l’Europa”

Pubblicato in Società

BOLOGNA - Legambiente è pronta a tornare in trincea contro il Passante nord, anche chiamando in causa la Ue. «Con questo accordo strappato alla titubante società Autostrade- si legge in una nota dell'associazione ambientalista - vince nuovamente la vecchia e fallace logica delle colate di asfalto e delle mastodontiche infrastrutture viarie come volano dell'economia locale.

Pubblicato in Società

 

ROMA  - «Raccolta differenziata porta a porta per secco e umido in tutta la città. Nuovi impianti per trattare l'organico. Riduzione dei rifiuti del 10% entro 5 anni. Stop a nuovi impianti Tmb e loro trasformazione in fabbriche di materiali. Potenziamento del sistema di riuso».

Pubblicato in Società

 

ROMA  – Le associazione ambientaliste Greenpeace, Legambiente e WWF accolgono con grande soddisfazione il parere interlocutorio negativo della Commissione VIA del ministero per l’Ambiente, che – dopo la bocciatura venuta nel 2011 dal Consiglio di Stato – blocca nuovamente il progetto di conversione a carbone della centrale Enel di Porto Tolle.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

bianco.png