Visualizza articoli per tag: ilva

GENOVA - A Genova sale la tensione per il futuro dello stabilimento Ilva di Cornigliano dopo il tavolo di confronto di questa mattina al Ministero dello Sviluppo Economico.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

STRASBURGO - L’Italia per il caso dell’Ilva di Taranto finisce sotto processo alla Corte di Strasburgo. Tutto nacque dal 2013 al 2015, anni in cui 182 cittadini del tarantino ricorsero all’organo europeo sostenendo che "lo Stato italiano non ha adottato tutte le misure necessarie a proteggere l'ambiente e la loro salute, in particolare alla luce dei risultati del rapporto redatto nel quadro della procedura di sequestro conservativo e dei rapporti Sentieri". 

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA -  La quantità di diossina, pg I-WHO/mq giorno 790 e 220 pg I-WHO/mq giorno, che si è registrata a Taranto nei mesi di novembre 2014 e febbraio 2015 è il livello più alto che si sia mai registrato in Europa e si tratta di un dato secondo solo a quello del tragico incidente di Seveso. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Martedì, 26 Gennaio 2016 16:42

Ilva. Operai in fabbrica, il governo tace

GENOVA - A metà pomeriggio, i lavoratori dell'Ilva di Genova hanno tolto il blocco stradale che da stamani ha paralizzato il traffico cittadino. "Due giorni di sciopero, arriveremo al terzo domani.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

GENOVA  - Protesta degli operai dell'Ilva che, in assemblea permanente, hanno occupato la fabbrica e stanno manifestando nei pressi dello stabilimento di Cornigliano a Genova. La Fiom chiede al governo il rispetto dell'accordo di programma siglato nel 2005 e la tutela dell'occupazione.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

GENOVA - I manifestanti dell'Ilva occuperanno a oltranza il cortile di Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova, finché il governo non riceverà una loro delegazione per discutere delle integrazioni salariali.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto
Mercoledì, 09 Dicembre 2015 14:09

Ilva Taranto, dritti verso il baratro

Dopo il sequestro degli impianti da parte della magistratura nel 2012 il nono, l’ennesimo, decreto salva-Ilva è realtà. Non ci è voluto molto, in verità, per approvarlo, pare ormai quasi una procedura automatica, meccanica, fredda. Indegna di un paese che si direbbe democratico. 

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - L’ottavo decreto salva Ilva, inserito artificiosamente nel decreto sulle procedure fallimentari in discussione al Senato, è incostituzionale ed è per questo che ho presentato alcuni emendamenti che mirano da un lato ad abrogare le norme che annullano il sequestro dell’AFO2, dall’altro a limitare il campo d’azione a quegli incidenti che non sono mortali.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

TARANTO - A Taranto si sono viste le prime escavatrici al quartiere Tamburi. Sono iniziate le bonifiche. 

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto
Martedì, 18 Novembre 2014 16:20

Ilva. Ora con quali soldi si faranno le bonifiche?

ROMA - Il Gip del tribunale di Milano ha sbloccato 1,2 miliardi di euro sequestrati dalla Procura della Repubblica alla famiglia Riva per evasione e frode fiscale. Si è trattato di una scelta inevitabile perché prevista da una norma di due decreti legge emanati dai governi prima Letta e poi Renzi.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Pagina 1 di 8

bianco.png