Visualizza articoli per tag: maggioranza

"Un'altra manovra è possibile, dal segno diverso, pagata da chi più ha e non ha mai pagato", lo slogan che aprirù il lungo serpentone

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Ecco la novità del governo: "Si potrà licenziare con l'accordo dei sindacati". Una mossa davvero incresciosa in barba all'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori.  E' questo infatti il risultato  della modifica all'articolo 8 della manovra approvato dalla Commissione bilancio del Senato e che ha mandato su tutte le furie  la Cgil che denuncia un attacco diretto alla Costituzione nel tentativo di distruggere l'autonomia del sindacato.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - A chi piace la manovra di Ferragosto?  Un bel dilemma ma non poi così tanto strano nel porsi. Siamo in presenza di un governo che ha rinverdito e fatto rinascere un vero scontro di classe.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Venerdì, 02 Settembre 2011 16:44

La Manovra: una soap opera

ROMA - Ormai il commento alla manovra si avvia a divenire un rito ripetuto, spesso ripetitivo e qualche volta anche noioso in attesa che arrivi finalmente quella vera, la madre di tutte le manovre, quella che a questo punto potrebbe non contenere nessuna delle proposte finora avanzate.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Si inasprisce ulteriormente lo scontro politico sulla manovra del governo Berlusconi. Il malcontento arriva perfino dentro la stessa maggioranza da dove si levano voci di contrarietà su questo provvedimento economico che rischia di sfociare in un vero e proprio "scontro istituzionale", come ha sostenuto Roberto Formigoni, il governatore della Lombardia. Polemiche soprattutto sulla dichiarazione dei redditi on line.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Dopo lo smentito riscatto della Naja e degli anni universitari i soldi arriveranno dalla lotta all'evasione. E' questa la linea intrapresa in 24 ore dal governo, dopo il dietrofront di ieri.Spunta così l'asso nella manica del ministro dell'Economia Giulio Tremonti e dal relatore Antonio Azzollini depositato in Senato, che con un colpo di  emendamento vorrebbero sbattere in galera chi evade le imposte per più di 3 milioni di euro. Mica bazzecole.
Un emendamento che oltre ad abbassare le soglie di evasione fiscale oltre le quali scatta così la reclusione, apre le porte dei carceri italiani già sovraffollate. Il problema è se ci saranno i posti disponibili tanto da poter contenere i nuovi clienti delle case circondariali.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Ti fideresti di una persona che prima  tenta di sfilarti dalla tasca il portafoglio, ma quando la sua mossa viene anticipatamente scoperta si passa le mani sui capelli, quasi volesse nascondere  la palese intenzionalità del suo gesto? Si potrebbe tradurre così la manovra sulle pensioni, visto che il governo proprio questa mattina ha fatto un bel dietrofront sul riscatto degli anni della laurea e del militare, o meglio della "naja", dopo aver provocato il dissenso generale.

Pubblicato in Primo piano

ROMA -  "Ieri sulle pensioni è stato fatto un golpe della cui gravità forse non ci si è ancora resi conto".

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Come sempre è l'unico a rimanere soddisfatto vendendo come perfetto il suo diabolico prodotto.

Pubblicato in Primo piano

Lunedì incontro decisivo fra Berlusconi e Bossi per una nuova manovra economica. Salvi i piccoli comuni e le province, nessun ritocco delle pensioni, aumento dell’Iva. Insomma, tutto il contrario di quello che voleva il superministro economico

Pubblicato in Primo piano

bianco.png