Visualizza articoli per tag: trivelle

CAGLIARI - Perché prorogare la durata delle concessioni per la coltivazione di idrocarburi non sia a priori né giusto né sbagliato, perché andrò a votare, perché voterò sì e perché votare non basta.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto
Mercoledì, 13 Aprile 2016 18:15

Trivelle. L'imbarazzante invito a non votare

ROMA - A rigor di logica e soprattutto di rispetto della Costituzione e degli strumenti popolari, come il referendum, un premier non dovrebbe mai invitare i cittadini a non votare.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

PESCARA - Sulla vicenda delle nove concessioni per l'estrazione di idrocarburi già scadute da mesi o da anni, il deputato abruzzese Gianni Melilla (Si-Sel) interroga il presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, chiedendo "quali iniziative intenda assumere per accertare la gravità dei fatti e rimuovere i responsabili di questo comportamento, al fine di fare chiarezza e affermare l'interesse generale al risanamento ambientale e alla libera concorrenza del mercato". 

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA – Colpo di scena: il primo ministro Matteo Renzi cambia idea sul referendum del 17 aprile e invita gli italiani a votare Sì per rottamare le trivelle. Non è un pesce d’aprile giunto in ritardo, ma una provocazione di Greenpeace: un finto volantino elettorale che da oggi i volontari dell’associazione ambientalista distribuiranno in 30 città per ricordare gli impegni presi da Renzi in materia di energia appena due anni fa, e oggi platealmente smentiti dal sostegno alle trivelle e dai tanti provvedimenti che sfavoriscono le rinnovabili.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Una jam session in 7 lingue (italiano, francese, arabo, spagnolo, giamaicano, siciliano, woloff), decine di artisti, una moltitudine musicale con un unico messaggio: inondare di SI le urne del referendum del 17 aprile e fermare le trivelle. 

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA – Diversi gruppi di subacquei professionisti si sono immersi per Greenpeace in alcune tra le più belle località al largo delle coste italiane per documentare i tesori sommersi minacciati dalle trivellazioni offshore. Da Portofino all’Isola d’Elba, passando per Ventotene, Capri, Santa Maria di Leuca, fino alla Sicilia, l’associazione ambientalista ha così voluto dare voce alle creature che popolano i fondali marini, ritraendole con messaggi come “Più prezioso del petrolio” e “Salvami dalle trivelle”.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

L’8,9,10 aprile in tutta Italia il week-end di mobilitazione “1000 piazze, un mare di Sì” promosso dal comitato referendario. Evento finale il 10 aprile a Bari

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Questa mattina, a Roma, nella sede del comitato nazionale "Vota sì per fermare le trivelle", il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il segretario generale della Fiom Maurizio Landini, con Rossella Muroni, presidente Legambiente e Dante Caserta, vice presidente Wwf, presentano la manifestazione nazionale che si svolgerà a Bari domenica 10 aprile, in piazza Alberto Sordi.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Non serviva la vicenda Guidi-Boschi per mostrare quanti legami esistono tra grandi gruppi petroliferi e politica italiana. L’emendamento per sbloccare le trivellazioni a Tempa Rossa è forse solo la punta dell’iceberg, ma sono innumerevoli i provvedimenti che, anno dopo anno, in Leggi finanziarie o decreti d’urgenza, hanno consentito di costruire un sistema di regole a tutto vantaggio di coloro che estraggono petrolio e gas.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - “Il nostro è un paese percorso da un fiume sotterraneo che, sempre latente e spesso emergente, dove domina una corrente su tutte le altre: purché ci sia libertà privata si accetta la dipendenza pubblica.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

bianco.png