Venerdì, 11 Aprile 2014 15:43

Festival di Villa Adriana. Show sulla discarica di Corcolle

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Urbano Barberini: “Dirò chi e perché voleva realizzarla

ROMA - Nel cartellone del Festival di Villa Adriana in programma a Tivoli dal 18 giugno al 15 luglio ci sarà anche uno spettacolo teatrale sull'ipotesi della discarica che si doveva realizzare a Corcolle, nei pressi del sito protetto dall'Unesco. Il titolo della pièce, che si terrà il 15 luglio, è 'Le rovine di Adriano’, con l'interpretazione di Urbano Barberini, attore e portavoce del comitato che ha lottato nel 2012 contro la realizzazione del sito per lo smaltimento dei rifiuti, e la regia di Giuseppe Marini. Il testo di Nello Trocchia sarà accompagnato al pianoforte da Danilo Rea, con un cameo di Franca Valeri.

Barberini ne ha parlato oggi nel corso della conferenza stampa di presentazione della kermesse: «Abbiamo lottato con le unghie e i denti, siamo stati ad un passo dal disastro. Quel luogo doveva essere una nuova Malagrotta. Oggi finalmente si parla di sinergie tra beni culturali e arti, che possono provocare la rinascita. La precedente amministrazione aveva tagliato fondi al festival, poi sappiamo con lo scandalo Fiorito come sono stati spesi i soldi».

Lo spettacolo di Nello Trocchia, ha aggiunto Barberini, «nasce dal fatto che ha visto un pericolo: dice molto semplicemente chi e perché voleva realizzare la discarica a Villa Adriana. C'è  stato un sistema di potere che ha lavorato per spostare il business dei rifiuti da una parte all'altra sacrificando la Villa di Adriano. È il contrario di quello che si dovrebbe fare nel Paese. Abbiamo dovuto dire 'nò alla discarica, se in altri paesi una governatrice proponeva una discarica a Versailles o alle piramidi, avrebbero preso i forconi. Quando l'Unesco ha detto 'nò alla discarica, la risposta della governatrice fu: 'Mo che c'entra l'Unesco?'».

(Dire)

bianco.png