Mercoledì, 28 Ottobre 2015 14:41

Musica. La Fabbrica dell'Assoluto. L'ultimo uomo d'Europa, tra progressive e psichedelia In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(5 Voti)

ROMA – Pubblicato dalla Black Widow a settembre 2015, “1984 – L'Ultimo Uomo d'Europa” è uno di quegli album che assicura sonni tranquilli a tutti gli appassionati del progressive rock italiano.

Ispirato al libro di Orwell, L'Ultimo Uomo d'Europa è concepito come una vera e propria “opera rock” ove le tracce non presentano stacchi e l'ascolto fluisce senza interruzioni tra un brano e l'altro. Tra le poche esperienze di questo tipo ricordiamo “L'Orfeo 9” di Tito Schipa Jr, forse la più riuscita. 

L'Ultimo Uomo d'Europa, si basa principalmente su due elementi. Il primo è legato a solide  radici rock progressive che La Fabbrica dell'Assoluto, interpreta con testi contemporanei ma con suoni e armonie ricercatamente fedeli, con l'uso complice di strumentazione originale anni '70. Il secondo elemento è legato agli sconfinamenti psichedelici, letteralmente mirati e funzionali ai brani di maggior valore introspettivo in una tessitura mai banale, ove musica e testi sono tra loro sinergici.

Col suo 1984, Orwell, descrive un paesaggio umano in cui l'alienazione diventa funzione  della produttività; in questo senso La Fabbrica non usa la forma progressive in modo autoreferenziale, ma come strumento per il trasferimento d'un messaggio quanto mai attuale. La stessa copertina e la grafica del booklet sono tratte dalla “Libertà di Scelta”, opera del pittore Cesare Modesto. Come intuibile questo disco di commerciale non ha nulla. 

Tutti giovani i musicisti, provenienti da estrazioni musicali diverse che vanno dall'hard rock al jazz: Marco Piloni (basso), Daniele Fuligni (tastiere), Daniele Soprani (chitarra), Michele Ricciardi (batteria) e Claudio Cassio (voce). Il lavoro conta anche sulla partecipazione speciale di altri artisti tra cui segnaliamo Pino Ballarini del Rovescio della Medaglia. 

Il cd, già esaurito alla presentazione, è in fase di ristampa e presto ne uscirà anche una versione in vinile per gli appassionati. La Fabbrica dell'Assoluto sarà dal vivo a Genova il prossimo 11 dicembre assieme alla storica band dei Delirium. 

Musica che vale ben più dei soldi spesi.

Link utili:

http://www.lafabbricadellassoluto.com/

 HYPERLINK "https://www.google.it/?gws_rd=ssl" \l "q=la+fabbrica+dell'assoluto"https://www.google.it/?gws_rd=ssl#q=la+fabbrica+dell%27assoluto

bianco.png