Mercoledì, 22 Aprile 2020 11:45

Santa Cecilia. Pappano live e i concerti in streaming

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Antonio Pappano live per Pini di Roma di Respighi .Una conversazione sul poema sinfonico di Respighi con Alessandro Carbonare e Luigi Piovano. E ancora giovedì, venerdì e sabato tre concerti in streaming sui canali web dell’Accademia. Accademia Nazionale di Santa Cecilia 19/20  giovedì 23 aprile ore 17 (live ) e 19.30 (concerto) – venerdì 24 ore 20.30 – sabato 25 ore 18.00 

Una nuova settimana ricca di appuntamenti sui canali web e social dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il primo appuntamento è quello live con Antonio Pappano su   www.santacecilia.it/idagio giovedì 23 alle ore 17 in cui il Maestro, interagendo con Alessandro Carbonare (primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia) e Luigi Piovano (primo violoncello), presenterà il poema sinfonico Pini di Roma di Ottorino Respighi. La conversazione sarà arricchita da esempi musicali sia al pianoforte che al clarinetto e al violoncello. Pini di Roma, composto nel 1924, fa parte della “Trilogia Romana con Fontane di Roma e Feste Romane in cui il compositore descrive le sensazioni provate visitando Roma. Questo poema è diviso in quattro movimenti in cui Respighi descrive alcune scene ambientate nella città eterna: dai bambini rumorosi che giocano ai soldati e marciano a Villa Borghese con un intrecciarsi di girotondi e di infantili fanfare militaresche all'atmosfera che diventa improvvisamente cupa e porta l’ascoltatore nei pressi di una catacomba, passando per i pini del Gianicolo con il gocciolio dell’acqua e il canto dell’usignolo. Si arriva poi alla via Appia con il ritmo dei passi innumerevoli, quelli dell’esercito consolare scanditi da timpani, pianoforte, violoncelli e contrabbassi prima che i corni diano avvio al poderoso e amplissimo crescendo cui si uniscono progressivamente tutti gli altri strumenti per preparare una sfarzosa conclusione. Il poema, Pini di Roma, fu eseguito in prima assoluta dall’Orchestra all'Augusteo il 14 dicembre del 1924, direttore Bernardino Molinari.

I CONCERTI IN STREAMING

Sempre nei giorni e nelle ore dei concerti sinfonici si potrà avere accesso, grazie alla disponibilità di Rai Cultura, a una selezione di concerti resi disponibili su www.santacecilia.it e sui canali social dell’Accademia, corredati dai relativi programmi di sala scaricabili gratuitamente in formato pdf. Giovedì 23 alle ore 19.30 Antonio Pappano leverà la bacchetta sul Capriccio Sinfonico di Puccini, lavoro giovanile scritto nel 1883 che il compositore toscano riprese successivamente in Bohème. Seguono i Vier letzte Lieder di Richard Strauss interpretati dal noto soprano tedesco Dorothea Röschmann. Canto del cigno di uno dei più grandi compositori del Novecento, I Lieder – scritti nel 1948 – furono l’ultima composizione in assoluto di Richard Strauss. Pervasi da un clima nostalgico, costituiscono il congedo del vecchio Strauss che detta consapevolmente l’epitaffio, sontuoso e dolente di tutta una civiltà musicale. In chiusura la Sinfonia n. 2 di Rachmaninoff. Venerdì 24 alle ore 20.30 Antonio Pappano, alla testa dell’Orchestra e del Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dirige La nuova Euridice secondo Rilke di Salvatore Sciarrino, nuovo lavoro del compositore e eseguito in prima assoluta in questo concerto. Protagonista il soprano canadese Barbara Hannigan, eclettica artista che alterna il canto al podio. Ancora in programma una celebre pagina di Bach, di cui Pappano proporrà il Magnificat BWV 243. Cast di alto livello con il soprano Amanda Forsythe, Josè Maria Lo Monaco soprano II/alto, Paolo Fanale tenore, Christian Senn baritono. Sabato 25 alle ore 18 Manfred Honeck, sul podio dell’Orchestra di Santa Cecilia, dirige la Sinfonia n. 41 K 551 “Jupiter” di Mozart e la Sinfonia n. 1 “Il titano” di Mahler. La Jupiter costituisce il culmine della produzione sinfonica mozartiana chiudendo quel ciclo di sinfonie di estrema levatura musicale che sarà in seguito foriero di sviluppi straordinari. Il “Titano”, al contrario, fu titolo voluto da Mahler per la sua prima sinfonia a suggello di un vero e proprio programma sotteso ai quattro movimenti che la compongono. Il mondo poetico di Mahler è già tutto delineato in questa possente e sbalorditiva partitura, piena di effetti orchestrali trascinanti e di idee musicali singolari.

Santacecilia per i bambini Collegandosi periodicamente alla nuova sezione del sito dell’Accademia di Santa Cecilia www.santacecilia.it/onlineforkids gli aspiranti musicisti troveranno pillole di pochi minuti registrate e montate per l’occasione, con attività musicali da fare a casa, materiale per lo studio della musica, tutorial e una piccola fiaba visibile a tutti.

bianco.png