Lunedì, 28 Giugno 2021 09:16

Taobuk. Gala di stars dello spettacolo e della cultura

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)

TAORMINA – Durante il gala, finale irrinunciabile di Taobuk, si sono avvicendati personaggi della letteratura, dello spettacolo, della cultura in generale e non solo, con l’assegnazione dei prestigiosi Taobuk Award. 

La serata, condotta dalla direttrice artistica e creatrice della manifestazione Antonella Ferrara e dal giornalista Alessio Zucchini, ha visto momenti dedicati a Dante del giornalista e scrittore Aldo Cazzullo (che ha redatto “A riveder le stelle”) con l’attore Fabrizio Gifuni, emozionando con il ventiseiesimo canto dell’inferno e la seconda parte dell’ultimo del Paradiso.  “Taormina legge Dante”, è il primo degli eventi itineranti di letture dantesche (nei settecento anni dalla morte del Sommo Poeta) del progetto “Città che legge Dante”, voluto dal Centro per il libro e la lettura che ha promosso anche il “Manifesto dei Patti per la lettura”, importante mezzo di politiche di sostegno e divulgazione del libro, supportato dalla legge 15/2020 del 13 febbraio 2020, con al centro la determinazione di tutte le componenti territoriali.

I premi conferiti, suddivisi per categorie, sono stati destinati ai cantanti Simona Molinari e Giovanni Caccamo che hanno ricevuto i Taobuk Award (rispettivamente da Daniele Maver, Presidente e Amministratore delegato di Jaguar Land Rover Italia e dal commissario straordinario della Fondazione Taormina Arte-Sicilia, Bernardo Campo), alternandosi in esibizioni canore molto apprezzate (la prima a intonare la melodia di “La Felicità “ e “Egocentrica” e il secondo, anche pianista, con un ricordo musicale del compianto Franco Battiato modulando la voce su “Aurora” e dal nuovo disco “Parola”, “Canta”), con l’apporto dell’'orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, co-produttore musicale della serata, guidata dal Maestro Valter Sivilotti.

I Taobuk Award for Literary Excellence sono andati a un trio di grandissimo livello, costituito dalla Premio Nobel per la letteratura del 2018 Olga Nawoja Tokarczuk, protagonista di un incontro a Taormina; dallo scrittore, sceneggiatore e director d’oltralpe Emmanuel Carrère e dallo scrittore e attivista israeliano David Grossman. 

Quest’ultimo (premiato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci), ispirato dai libri in Hiddish di Sholem Aleichem, legandosi al tema perno di Taobuk, ossia le metamorfosi, ha ribadito come nel libro del profeta Isaia, contenuto nella Bibbia, vi fosse l’invito a trasformare le armi in strumenti di lavoro per la terra. L’autore ha ricordato come nel mondo e dove risiede, in Israele, ci siano troppi agenti di guerra e pochi di pace, con gli ultimi che vengono visti come traditori di un istinto guerriero, erroneamente considerato naturale.

Emmanuel Carrère (che ha ricevuto l’encomio taorminese dall’assessore regionale al Turismo, sport e spettacolo Manlio Messina), costituisce un personaggio poliedrico che vede la versatilità come la capacità di compiere azioni diverse, in tempi distinti. L’autore francese, legandosi al tema della metamorfosi, ha evidenziato come il suo libro“Yoga”, nato come scritto sulla spiritualità e sullo yoga, a causa di eventi personali dolorosi ha assunto altre caratteristiche. 

Il palco taorminese si è giovato della presenza di artisti quale il pittore e scultore Michelangelo Pistoletto (che ha ottenuto il premio dal sindaco di Taormina Mauro Sbolognai); del ballerino (che ha dato luogo a un’ammirata performance tersicorea) Sergio Bernal, e pregiati dai Taobuk Awards 2021 per lo Spettacolo, Claudia Gerini e Antonio Albanese, con la prima premiata dall’ Assessore regionale dell'economia - Vicepresidente della Regione. Gaetano Armao. L’attore di Olginate, (che ha ricevuto il Taobuk dall’ Assessore Istruzione e Formazione Roberto Lagalla), dopo una perfomance comica ha salutato Petralia Soprana, paese siciliano di cui sono originari i genitori.

Molto interessante il premio TaoTIM, creato da Taobuk-Taormina International Book Festival, cooperando con TIM, incentrato quest’anno sul tema “La metamorfosi digitale e l’umano” che ha visto ( con premiante Carlo Nardello, Chief Strategy, Business Development & Transformation Officer TIM) trionfare Valentina Arena, con il testo “L’umano” nella sezione “scrittura creativa”, a RuxandaStegaru, nella categoria “foto” e Cristiano Benussi, nel segmento “video”.

Gianmaria Tesei

Attore, giornalista

www.dazebaonews.it

bianco.png