Domenica, 04 Settembre 2022 10:28

Venezia 79. I classici: “Teresa la ladra” (1973) di Carlo Di Palma

Scritto da

Tratto dal romanzo Memorie di una ladra di Dacia Maraini, questo è uno dei tre film che Carlo Di Palma, direttore della fotografia e apprezzato operatore alla macchina da presa, ha diretto quando ha deciso di passare alla regia per amore di Monica Vitti.

La nota attrice con la quale dal 1964 ebbe una storia d’amore durata alcuni anni. Il film, che sarà presentato dalla Mostra di Venezia fra i classici restaurati, è dunque un omaggio all’attrice scomparsa di recente: un bel ritratto di donna esaltato dalla fotografia che era la specialità del neo-regista, e valorizzata soprattutto nella copia magistralmente restaurata dalla Cineteca Nazionale.

  Ambientato nell’Italia degli anni Quaranta, Teresa la ladra è la storia di una giovane donna dalla vita disordinata che, dopo alterne vicende, prima finisce in galera e poi addirittura in manicomio. In un personaggio non facile, la Vitti non ancora rivelatasi attrice di grande vis comica, è brava nell’alternare espressioni altamente drammatiche a momenti di cupa ironia. 

Il film non ebbe molto successo ma resta comunque una validissima testimonianza della capacità della Vitti di saper valorizzare anche un personaggio non di primissimo valore, lei che veniva dalla “trilogia dell’incomunicabilità” con la quale Michelangelo Antonioni l’aveva caratterizzata negli anni in cui vivevano insieme. Condizionandone la carriera.

PROGRAMMA CINEMA 2022 (PUBBLICO)

06/09

16:45

Sala Corinto

 

07/09

14:00

Sala Casinò

 

07/09

21:45

Sala Pasinetti

 

Regia:

Carlo Di Palma

Produzione:

Minerva Pictures

Durata:

123’

Lingua:

Italiano

Paesi:

Italia, Francia

Anno:

1973

Interpreti:

Monica Vitti, Michele Placido, Stefano Satta Flores, Fiorenzo Fiorentini, Isa Danieli, Valeriano Vallone, Luciana Turina, Carlo Delle Piane, Nazzareno Natale, Anna Bonaiuto

Sceneggiatura:

Dacia Maraini Age & Scarpelli

Fotografia:

Carlo Di Palma

Montaggio:

Ruggero Mastroianni

Scenografia:

Luciano Ricceri

Costumi:

Adriana Berselli

Musica:

Riz Ortolani

Suono:

Mario Dallimonti

Restauro:

CSC - Cineteca Nazionale

Laboratorio:

CSC – Cineteca Nazionale Digital lab

Dal romanzo:

Memorie di una ladra

Di:

Dacia Maraini

bianco.png