Venerdì, 30 Ottobre 2015 14:03

Firenze e gli Uffizi 3D, il film in 240 sale italiane dal 3 al 5 novembre. TRAILER In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ROMA – Il 3, 4 e 5 novembre, il documentario "Firenze e gli Uffizi 3D/4K – Viaggio nel cuore del  Rinascimento", prodotto da Sky Arte HD in collaborazione con Nexo Digital e Magnitudo Film, con il patrocinio del ministero dei Beni culturali e del Turismo e del Comune di Firenze e con il sostegno di Ente Cassa di Risparmio di Firenze, sarà in 240 sale italiane.

Ad oggi sono 60 i paesi in cui è  prevista la release cinematografica del film, tra cui Inghilterra,  Germania, Francia, Belgio, Olanda, Scandinavia, USA, Canada, Colombia, Messico, Perù, Cile, Corea, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Est  Europeo. Durante il periodo delle feste di fine anno inoltre il documentario andrà poi in onda sia su Sky 3D che su Sky Arte Hd.

La decisione di portare il docufilm nelle sale di tutto il mondo, è stata presa dopo il successo cinematografico internazionale di Musei Vaticani 3D, classificatosi come il  contenuto d’arte più visto nella storia del cinema nel mondo,  distribuito in 60 paesi e 2.000 sale cinematografiche per oltre 225  mila spettatori.

L’ad di Sky Italia, Andrea Zappia, durante la presentazione del nuovo doc con una preview in 3D al Mibact ha spiegato: «Questo progetto rappresenta un buon esempio di sistema televisivo. Sky è il  primo investitore in contenuti culturali in Europa. Cerchiamo di  portar sempre piu risorse non a caso è nato in Italia Sky Arts Production Hub. Credo che il governo stia facendo molto per semplificare il ciclo produttivo che consente di portare investimenti, la possibilità è enorme perché il mercato chiede sempre di più contenuti di qualità», ha aggiunto.

Firenze e gli Uffizi 3D/4K è un viaggio multidimensionale e multisensoriale nelRinascimento Fiorentino attraverso le sue bellezze più rappresentative. A parlare saranno le opere stesse con  tutta la potenza della loro straordinaria bellezza esaltata dalla  visione in tre dimensioni. Cuore del film è naturalmente la Galleria degli Uffizi: gli spettatori potranno accedere all’interno della Tribuna (luogo visibile al pubblico solo da tre punti esterni). Mentre l’excursus narrativo all’interno della Galleria va da Giotto a Gentile da Fabriano e Piero della Francesca, a Raffaello e Tiziano,  dall’Annunciazione di Leonardo al Tondo Doni di Michelangelo, senza  tralasciare le opere simbolo quali la Primavera e la Nascita di Venere di Botticelli e lo Scudo di Medusa di Caravaggio, quest’ultima  inserita all’interno di un capitolo dedicato alle opere ‘mostruose’  della Galleria, tra cui la Madonna della Arpie di Andrea del Sarto, la Calunnia di Botticelli e Giuditta che decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi. Ma non è tutto, perché ad arricchire ulteriormente il film, ci saranno immagini spettacolari aeree della città realizzate grazie all’utilizzo di un elicottero e un di drone e di riprese  esclusive in luoghi o punti di vista inediti, come la Cupola del  Brunelleschi e Piazza della Signoria ripresa all’alba completamente deserta, ammirabile in tutta la sua magnificenza.

Per la realizzazione del film sono state utilizzate tecnologie di ultima generazione tra cui il modeling e la dimensionalizzazione.

Il progetto ha incassato il plauso del ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. «Questa  bellissima iniziativa sulla straordinaria bellezza di Firenze – ha  detto Franceschini – fa capire che lavoro infinito si può fare col patrimonio artistico italiano per produrre cinema e fiction da  esportare nel mondo. Questa industria va sostenuta, perché attira  anche turismo. Spero che altre emittenti prendano esempio da questi prodotti».

 

bianco.png