Giovedì, 02 Gennaio 2014 18:59

“Blue Jasmine”, ritratto femminile della crisi americana

Scritto da

ROMA - La crisi economica ha interessato anche un cineasta colto e intellettuale come Woody Allen. Il suo ultimo film, “Blue Jasmine” racconta infatti la storia di un’affascinante donna (Cate Blanchett) che deve rifarsi una vita dopo il tracollo economico dell’ex marito (Alec Baldwin), un truffatore dell’alta finanza. Questo film segna anche il ritorno in patria del regista newyorchese dopo la lunga parentesi europea. La pellicola è ambientata nella splendida cornice di San Francisco. 

Anche se il registro rimane sulla commedia, Woody Allen descrive sapientemente con la sua consumata sensibilità, l’universo di una donna abituata per anni a vivere in un contesto borghese, opulento e raffinato.

La fine improvvisa di questo mondo dorato, la costringe a lasciare New York per recarsi dalla sorella che vive in California.

La convivenza sarà problematica, esplosiva e conflittuale proprio per l’enorme differenza tra gli stili di vita delle due sorelle. Si tratta infatti di due modi di intendere la vita diametralmente opposti: da un lato Jasmine, nevrotica, colta, raffinata, elegante che ha perso tutte le sue certezze, dall’altra Ginger, una persona culturalmente modesta, ma più sincera soprattutto per quanto riguarda i sentimenti e i rapporti umani.

Woody Allen si mostra piuttosto scettico sulle famose opportunità delle società america circa la presunta facilità di rifarsi una vita dopo un crollo finanziario e sentimentale.

La sua è infatti un’acuta e raffinata critica nei confronti della società statunitense dopo la crisi del 2008. Grazie ad un’eccellente sceneggiatura si ride, ma su tematiche amare: Woody Allen ha cercato con estrema efficacia di raccontare le contraddizioni di un Paese che sta cercando una nuova via per il millennio iniziato con la tragedia delll’11 settembre.

Ottimo il cast con la straordinaria Cate Blanchett, uno delle migliori attrici degli ultimi anni e attorniata da interpreti di livello come il già citato Alec Baldwin e  Sally Hawkins nei panni della sorella.

 

Blue Jasmine

Usa, 2013, 98 minuti

Genere: commedia

Regia: Woody Allen

Cast: Cate Blanchett, Alec Baldwin, Sally Hawkins, Bobby Cannavale, Peter Sarsgaard, Max Casella, Daniel Jenks.

Tematiche: crisi economica, rapporti tra sorelle, crisi

dei sentimenti

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

Scoprire emozioni

Vivo nel pensiero un viaggio immaginario mi porta a scoprire il mondo. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

C’è sempre un Simenon in libreria

C’è sempre un Simenon in libreria

Vai dal tuo libraio e ti senti chiedere: “Hai visto il nuovo Simenon?”  e ti mette in mano La fattoria del coupe de vague, un Simenon d’annata che Adelphi pubblica...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

“Reimagine”, breve film sull’importanza vitale della ricerca scientifica

“Reimagine”, breve film sull’importanza vitale della ricerca scientifica

L’emergenza Covid ha reso ancor più evidente di quanto non fosse sempre stato l’importanza della ricerca farmaceutica. Novartis, impegnata a scoprire nuovi farmaci è tra le prime aziende al mondo...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Sport

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma stanno dimostrando di poter essere grandi protagoniste sia in Italia che in Europa.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]