Lunedì, 06 Luglio 2020 08:19

“Pantani” di James Erskine, disponibile su Prime Video

Scritto da

E’ fruibile su Prime Video “Pantani: The Accydental Death of a Ciclyst”, ovvero “Pantani:morte accidentale di un ciclista”, diretto dall’inglese James Erskine.

Il documentario ripercorre le tappe di un’esistenza che ha raggiunto vette altissime e rovinose cadute, eroica e disgraziata al tempo stesso, un impasto di straordinaria forza e debolezza, che spesso caratterizza gli individui eccezionali. E’ noto infatti che Marco Pantani, classe 1970, è stato un grande ciclista italiano su strada, arrivato al successo per le sue caratteristiche di scalatore puro. Ottenne quarantasei vittorie, tra le quali la medaglia di bronzo ai mondiali del 1995, vinse il Giro d’Italia nel 1998 e nello stesso anno il tour de France. Escluso in circostanze controverse dal giro d’Italia nel 1999 per un valore di ematocrito superiore al consentito, cadde in depressione sino ad arrivare a una fine tragica per intossicazione acuta da cocaina e psicofarmaci nel 2004, a soli trentaquattro anni. Il documentario ci fa scoprire Marco Pantani attraverso le interviste di familiari e amici, di colleghi come Greg Lemond ed Evgeni Berzin, attraverso brevi filmati di ricostruzione scenica che ci raccontano i momenti più drammatici della vita dello sportivo, in questo caso interpretato dall’attore Conan Sweeny

Seguiamo dell’atleta la sua passione per la bicicletta fin da bambino, le sue imprese leggendarie attraverso il girato di repertorio. Il primo grave incidente, avvenuto nel 1995: uno scontro frontale con un’automobile, che lo ridusse in fin di vita e che, nonostante una gamba maciullata, superò con impensabili vittorie. Nel momento più misterioso e ancora discusso della sua vita - quando, dopo una serie di successi, il 5 giugno 1999 a Madonna di Campiglio furono resi pubblici i valori del suo sangue e Pantani fu escluso dal giro d’Italia - il regista sembra non scartare la possibilità del complotto: tra scommesse iniziate nel ciclismo, interessi convergenti e rivalità, il film fa percepire che la superiorità del campione dava fastidio. Di sicuro c’è che Pantani non poté sopportare la caduta dal piedistallo e la conseguente vergogna: conoscendo il suo dramma attraverso il film, ognuno può farsi un’opinione e cogliere, con commozione ed empatia, le ragioni dell’ascesa e della prematura scomparsa di un atleta grandissimo e insieme di un uomo.

Pantani: The Accydental Death of a Ciclyst

Regia James Erskine
Interpreti Conan Sweeny, Marco Pantani, Andrea Gambadoro
Genere Sport, Documentario
Lingue audio Italiano

.

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice