Giovedì, 24 Settembre 2020 16:42

“Roubaix, una luce nell’ombra”, noir socio-psicologico convincente

Scritto da

 “Roubaix, una luce nell’ombra”, in francese Roubaix, une lumière di Arnaud Desplechin, presentato in concorso al festival di Cannes 2019, in Italia esce il 1 ottobre 2020. Nel film l’attore Roschdy Zem interpreta con maestria Yacoub Daoud, ispettore capo della polizia della città di Rubaix, la più povera di Francia e confinante con il Belgio.

Daoud è una luce nella desolazione più cupa perché cerca di comprendere le motivazioni che stanno alla base degli atti criminali delle persone.

 Ispirato a un fatto realmente accaduto in quest’agglomerato del nord della Francia, dove è nato e cresciuto il regista, la pellicola si sviluppa come un noir che è insieme riflessione sulla natura umana.  Racconta che in uno dei quartieri più poveri di Roubaix, un’anziana signora è trovata brutalmente uccisa nella sua casa. Le vicine sono due ragazze sbandate che vivono insieme, Claude (Léa Seydoux) e Marie (Sara Forestier), le quali avvisano la polizia di strani rumori uditi nell’appartamento della vecchia sotto effetto dell’alcol …

Il commissario Daoud affronterà il caso con il tenente Cotterel (Antoine Reinartz), poliziotto alle prime armi. Seguendo le loro indagini, lo spettatore scopre che a Roubaix la disoccupazione e l’emarginazione spingono le nuove generazioni verso l’illegalità. La seconda parte del film, quella incentrata sulle due conviventi, vola molto alto: il lunghissimo interrogatorio, che Daoud fa loro con tecniche maieutiche, è il momento più felice del film, le giovani attrici, in particolare Sara Forestier, danno il meglio di se stesse e la suspence è tutta in quei dialoghi.

Calato in atmosfere d’ambiente e indagini psicologiche che abbiamo amato in George Simenon,   Roubaix, una luce nell’ombra arriva dopo il non esaltante I fantasmi d’Ismaele (2017) e ci fa conoscere un Arnaud Desplechin molto più interessante, che coniuga con levità scandagli sociali ad analisi psichiche, in un racconto fluido e godibile, sorretto da un bravissimo cast. 

Roubaix, une lumière

  • Regia: Arnaud Desplechin
  • Cast: Roschdy Zem, Antoine Reinartz, Sara Forestier, Léa Seydoux
  • Genere: Thriller, Drammatico, colore
  • Durata: 119 minuti
  • Produzione: Francia, 2019
  • Distribuzione: No.Mad Entertainment
  • Data di uscita: 01 ottobre 2020
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

Ragazza di vita

Bellissima...  abitava nel suo corpo puro ma in egual tempo ingombrante nella sua sensuale pienezza. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

“Ti ho visto negli occhi”. Il rapimento di Anna Bulgari e Giorgio Calissoni …

“Ti ho visto negli occhi”. Il rapimento di Anna Bulgari e Giorgio Calissoni in un docu-crime di denuncia

Un racconto dettagliato di eccezionale impatto emotivo  rivissuto  dai suoi protagonisti  

Elisabetta Castiglioni - avatar Elisabetta Castiglioni

Cinghiali in città. Intervista allo zoologo Luca Giardini

Cinghiali in città. Intervista allo zoologo Luca Giardini

ROMA – I recenti dibattiti apparsi sui media e social-media per la soppressione di alcuni cinghiali avvenuta quasi nel cuore di Roma, hanno riacceso l’attenzione sulla coesistenza tra uomo e...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Sport

E se fosse l'anno buono della Roma?

E se fosse l'anno buono della Roma?

Ad inizio campionato non era ritenuta tra le favorite per la lotta allo scudetto.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]