1111.jpg

 

Venerdì, 09 Luglio 2021 07:33

Cannes classic 74 . “Lettera da una sconosciuta” di Max Ophüls (1948) dodici luglio ore 13.00

Scritto da

CANNES - Capolavoro romantico che quando uscì sugli schermi conquistò il pubblico femminile, convinto di aver finalmente trovato un film con un tipo di  donna come non se ne vedevano in quegli anni difficili del secondo dopoguerra.

È la storia d’amore di una giovane viennese che perde la testa per un pianista e se ne fa un’ossessione, con un finale tragico che non voglio svelare a chi non l’avesse visto. 

Tratto da un racconto di Stefan Zweig, il film è diretto con mano felice dal tedesco Ophuls che riesce a creare intorno ai personaggi e alla loro storia di  disperato amore un clima magico come non ti saresti aspettato. Il cinema spesso si compiace di sviluppare drammoni sentimentali che più angoscianti sono e meglio si pensa possano adescare il pubblico impreparato. 

ü

Qui è il contrario, e la platea parteggia subito per l’ossessione amorosa della protagonista e ne segue gli sviluppi fino alla drammatica conclusione,  pur apprezzandone i momenti, appunto, magici che la regia ha saputo valorizzare.  Joan Fontaine è la brava protagonista perfettamente calata nel personaggio.

Cannes 12 luglio h. 13.00    SALLE BUNUEL

 LETTER FROM AN UNKNOWN WOMAN 1H27de/by MAX OPHÜLS

Genere:Drammatico

Anno:1948

Regia:Max Ophüls

Attori:Joan Fontaine, Louis Jourdan, Mady Christians, Marcel Journet, Art Smith, Otto Waldis, Carol Yorke, John Good, Howard Freeman, Sonja Bryden, Leo B. Pessin, Erskine Sandford

Paese:USA

Durata:84 min

Distribuzione:UNIVERSAL

Sceneggiatura:Max Ophüls, Howard Koch

Fotografia:Franz Planer

Montaggio:Ted J. Kent

Musiche:Daniele Amfitheatrof

Produzione:UNIVERSAL INTERNATIONAL PICTURES, RAMPART PROD.

bianco.png