1111.jpg

 

Mercoledì, 18 Maggio 2022 11:48

Cannes 2022. Classici: “Cantando sotto la pioggia”(1952), una delle migliori commedie musicali di Hollywood

Scritto da

Una delle migliori commedie musicaliche Hollywood abbia prodotto  è “Cantando sotto la pioggia”.

Girato a quattro mani da Stanley Donen, (un maestro del genere, due anni dopo avrebbe girato Sette spose per sette fratelli) e Gene Kelly (attore, regista. cantante, coreografo, e soprattutto ballerino), Cantando sotto lapioggia è il musical che celebra Settant’anni di storia sugli schermi  e venuta al mondo  in un momento di grande cambiamento del del cinema: il passaggio dal muto al sonoro raccontando la vicenda di un divo del muto, appunto, che si trova disoccupato quando il pubblico, già entusiasta della novità, decreta con il fiasco clamoroso dell’ultimo film la fine di un’epoca. La trama è esile, quel che conta sono le musiche, le coreografie, i balletti, le trovate registiche e un’altra novità: l’invenzione del doppiaggio. Il protagonista, infatti, fa coppia con una diva del muto dalla voce gracchiante che non può certo affrontare il cinema sonoro, e ricorre quindi ad una vera cantante che dietro le quinte presta la sua voce per i duetti d’amore. 

Memorabile la scena di Gene Kelly che balla sotto la pioggia battente, saltando su e giù dal marciapiede in mezzo alla strada allagata sotto gli occhi sbigottiti di un policeman incredulo. E’ la scena che forse doveva avere negli occhi Billy Wilder quando tre anni dopo, a parte la pioggia, piazzò Marylin Monroe sulla grata della metropolitana che le alzava la gonna in Quando la moglie è in vacanza. Sono molte le citazioni hollywoodiane che questo capolavoro richiama: da Un americano a Parigi a Un re a New York, titoli che fecero la fortuna di un genere, il musical, tanto apprezzato all’estero quando non del tutto gradito da noi.     

Particolarmente in Francia il film ebbe molto successo e giustamente il festival di Cannes, tornato alla normalità dopo l’uragano della pandemia, lo ha inserito nel novero dei classici ai quali dedica una particolare sezione. Sulla Croisette il film sarà presentato in una versione restaurata dalla Warner Bros i cui tecnici hanno lavorato sui negativi del tempo della Technicolor per la parte delle immagini e sulle piste originali della Metro Goldwyn Mayer per la parte sonora. Quando le major di Hollywood non badavano a spese.

di Stanley Donen e Gene Kelly

con Gene Kelly, Donald O’ Connor, Debbie Reynolds, Cyd Charisse, Millard Mitchell.

bianco.png