Giovedì, 22 Ottobre 2020 21:16

Festa Cinema Roma 15 . “I laureati” di Leonardo Pieraccioni, il primo di un filone

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

E’ il primo fortunato film di Leonardo Pieraccioni, ex-cabarettista che della toscanità ha fatto il suo timbro umoristico insieme con Massimo  Ceccherini, Giorgio Panariello e prima di loro Francesco Nuti e Roberto Benigni.

C’è stata una vera scuola di comici toscani, più di quanto si possa dire dei romani (Fabrizi, Montesano, oggi Brignano) con indubbio successo. Per I laureati, del 1995, Pieraccioni ha chiamato alcuni i nomi che ritroveremo presto nei film del genere: in questo si può dire sa stato una sorta di talent-scout non solo regionale: oltre a Ceccherini, esordiente, ci sono il pugliese Rocco Papaleo, Gianmarco Tognazzi figlio d’arte, il non più verde Alessandro Haber e la siciliana Maria Grazia Cucinotta, già al suo terzo film e quindi lanciata per una carriera di grande successo.

 I quattro amici si godono la vita da spensierati freschi di laurea che non pensano sul serio come affrontare la vita. Le situazioni comiche si susseguono, le battute piovono a raffica, in un’atmosfera da Amici miei che l’esordiente regista non cerca di nascondere.  Da questo film Pieraccioni è partito per gli altri che sono seguiti (Il ciclone, Fuochi d’artificio, Il pesce innamorato) che ne hanno fatto un regista di cassetta, come oggi si può dire di Checco Zalone.   

Restaurato come in genere si fa dei classici, il primo film di Pieraccioni si è potuto rivedere con gusto alla Festa del Cinema di Roma dove, fra tanti film impegnati, ha rappresentato una parentesi di vero divertimento. Non è un classico, ma nel suo genere ha aperto un filone.

 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Poesia

Ragazza di vita

Bellissima...  abitava nel suo corpo puro ma in egual tempo ingombrante nella sua sensuale pienezza. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

L'angolo dei classici

Opinioni

Rapporto Human Rights Watch sul Covid-19: “Chiunque trovi il vaccino deve con…

Rapporto Human Rights Watch sul Covid-19:  “Chiunque trovi il vaccino deve condividerlo"

Trasparenza, cooperazione globale e responsabilità per una cura alla portata di tutti. I governi dovrebbero massimizzare l'accesso al vaccino Covid-19 e garantirlo economicamente alle persone in tutto il mondo, ma altresì...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Lo schermo dell’arte. “Spit earth: who is Jordan Wolfson?”, documentario s…

Lo schermo dell’arte. “Spit earth: who is Jordan Wolfson?”, documentario su uno scultore dalla personalità complessa

Suo grande cruccio è non essere (ancora?) stato inserito alla Biennale di Venezia, ma Jordan Wolfson, è oggi uno degli artisti più controversi e famosi a causa di opere, inquietanti...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]