Sabato, 23 Ottobre 2021 15:23

Festa Cinema Roma 2021. “Frank Miller – American Genius”, il fumettista più prodotto dal cinema

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ROMA – La registaSilenn Thomas debutta nel documentario “Frank Miller – American genius”, ripercorrendo una carriera lunga mezzo secolo del leggendario fumettista.

Già produttrice dei film 300 e Sin City – Una donna per uccidere della serie Cursed, nati dalle graphic novel e dalle illustrazioni di Frank Miller, la Thomas parte dagli inizi di Frank, dalla cittadina del Vermont dove è cresciuto, per passare a New York e a Hollywood. Il documentario analizza, oltre al successo mondiale, anche i fallimenti e le tendenze autodistruttive del grande disegnatore, sceneggiatore e regista, fino alla riscoperta di sé e alla fama, tenendo conto dell’influenza poliedrica che Miller ha avuto nell’arte, nella scrittura, nella cultura e persino nella politica. È un viaggio nella creatività di un artista americano e insieme nei meandri più profondi dell’universale condizione umana. 

Alla fine degli anni ’70 Frank Miller esordì in casa Marvel con il personaggio di Daredevil, pseudonimo dietro cui si cela un avvocato cieco che di notte combatte il crimine. Prima solo come disegnatore, poi anche come sceneggiatore, raggiungendo la piena maturità artistica. Con il personaggio di Devil cresce il numero dei fan e gli apprezzamenti da parte dei critici. Crea poi Elektra, fortissima figura femminile, supereroina segnata dalla morte del padre, che ha dato vita a serie e miniserie. Passato alla DC Comics, inventaThe Dark Knight Returns, una miniserie su Batman che ridefinisce l’eroe e le sue atmosfere, lasciando sino a oggi una fortissima influenza.

Segue Sin City per la Dark Horse. Serie cupa e violenta, che riceve molti premi e vanta due adattamenti cinematografici, cui ha collaborato lo stesso Miller. L’autore infatti ha sempre manifestato il suo interesse per il cinema e realizzato diverse opere come regista e come sceneggiatore, ad esempio Robocop 2 o l’adattamento dello “Spirit” di Will Eisner da lui stesso diretto . Nel 1998 realizza per la Dark Horse anche il romanzo a fumetti 300, ispirato alla famosa battaglia delle Termopili dove combatterono trecento guerrieri spartani. L'opera, diventata una delle più famose di Miller, pubblicata prima in volumetti, è stata poi raccolta in un volume di formato orizzontale, edito in Italia dalla Magic Press.

L’8 novembre del 2018 Frank Miller twittava: “Dal Vermont al Louvre – Meglio di così non può andare”. Si contano sulle dita infatti i fumettisti che hanno ottenuto il riconoscimento di un museo tanto importante. Le sue graphic novel sono considerate opera d’arte. E pensare che agli inizi, l’editore al quale si era presentato, dopo avergli fatto correggere infinite volte i bozzetti, gli aveva consigliato di cambiare mestiere: non fosse stato per la sua insopprimibile passione per il disegno, la sua esistenza avrebbe preso un’altra strada. 

Genere:Documentario

Anno:2021

Regia:Silenn Thomas

Attori:Frank Miller

Paese:USA

Durata:109 min

Fotografia:Giuseppe Mottola

Produzione:Frank Miller Ink

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

bianco.png