Giovedì, 15 Ottobre 2015 21:42

Teatro de’ Servi. Questa volta te lo dico che ti amo. Recensione

Scritto da

ROMA  - Al Teatro de’ Servi è in scena una divertente commedia dal titolo “Questa volta te lo dico che ti amo” , scritta e diretta da  Luca Franco. Stesso autore e stessa compagnia della commedia “Prendo in prestito mia moglie”, che già abbiamo avuto modo di apprezzare la scorsa stagione.

Stiamo parlando di una commedia che viene definita “dei sentimenti”: non a caso, si trattano temi come amore, amicizia, nostalgia per gli anni del liceo, ma anche sensazioni indicibili, come il rimpianto per un tempo andato, che purtroppo non può più tornare.  E si raccontano anche i sogni, le antiche speranze tipiche della gioventù, le emozioni sospese, i ricordi e le voglie di riscatto, vecchie paure non ancora metabolizzate e delusioni da smaltire, il tutto, sempre condito da un pizzico di sana e frizzante goliardia. 

Sul palco, ci sono dei ragazzi normali, in fondo degli ex bambini, che si ritrovano per far rivivere i tempi della scuola, gli scherzi, e tutte quelle dinamiche interpersonali, di amicizia e di affetti, che si sviluppano all’interno di una qualsiasi classe scolastica. Insomma, un inno ideale “ai favolosi Anni Novanta” .  La storia è semplice: dopo dieci anni di mancata frequentazione, Dario invita alcuni compagni di scuola a passare da lui il capodanno: tra di loro anche Monica, conosciuta addirittura in tenera età, e della quale è sempre stato segretamente innamorato. Ma lei, purtroppo,  lo ha sempre considerato “un amico”! Dopo affannosi preparativi, Dario (Corrado Gattinara) comincia a ricevere gli amici: accolto da uno scherzo “pistola alla mano” ecco giungere Federico (Marco Russo), vivace, ma un po’ fifone, vittima sacrificale di una moglie ricca, brutta e... gelosa; quindi si materializza Camillo (Daniele Trombetti) , il “ciccione” molto forzuto,  e il minuscolo Manuel (Daniele Locci), sua vittima predestinata in quanto a scherzi e lazzi, finchè.... Un ventata di sensualità la porta invece Eleonora (Monica Falconi), la “buzzichetta” della classe cui nessuno badava, ma che con anni di palestra e dieta è diventata una “gnocchetta” niente male! Ed infine, lei... la donna dei sogni di Dario, Monica (Roberta Scardola), nel frattempo diventata attrice di TV e di cinema, forse ormai inarrivabile per lui... 

Non stiamo a raccontare come va a finire. Possiamo solo dire che lo spettacolo è assai carino e divertente, e che tutti i personaggi sono molto ben caratterizzati e ben equilibrati  fra di loro. Molto efficace e divertente anche il balletto rievocativo del saggio di fine anno scolastico

La regia, inoltre, ha voluto dare un tocco di romanticismo in più, portando in scena all’inizio e alla fine due bambini, che dialogano e giocano “a campana”. Non solo, ma alla fine... diciamo pure che nevicherà: e la cosa ha un significato speciale e ben preciso... Ma per capirlo, bisogna andare al Teatro de’ Servi, a vedere “Questa volta te lo dico che ti amo” ! Tutto sommato, ne vale veramente la pena: divertimento assicurato a pure qualche riflessione, che non guasta mai! 

Fino all’1 novembre 2015 

Teatro de' Servi  –  

Via del Mortaro, 22 (Via del Tritone) – 

Info: 06.6795130 www.teatroservi.it 

Video promo dello spettacolo: http://www.teatroservi.it/prosa/stagione-

Salvatore Sciré

Giornalista e autore teatrale

bianco.png