Visualizza articoli per tag: RETE

ROMA -  La solita vergognosa farsa. Ieri i tre operai della Fiat licenziati nel 2010 sono stati reintegrati al loro posto di lavoro grazie ad una sentenza della Corte di appello di Potenza. Tuttavia l'azienda ha inviato un telegramma ai tre dipendenti dello stabilimento di Melfi, precisando  che "non intende avvalersi delle prestazioni lavorative".

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

TORINO - Sergio Marchionne ha scritto una lettera al presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, in cui informa che Fiat e Fiat Industrial dal primo gennaio 2012 usciranno da Confindustria.

Pubblicato in Primo piano
Giovedì, 14 Aprile 2011 18:26

Montezemolo, prove tecniche di discesa in campo?

ROMA - Montezemolo e la politica, un binomio che potrebbe tradursi presto in realtà. Che il manager dal passato glorioso, ex presidente della Ferrari, della Fiat e della Confindustria, stia assaporando il fascino di una "second life" nella vita pubblica del paese sembra ormai un dato di fatto.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Neanche il tempo di sollevare i calici per festeggiare l’approdo della Fiat alla quota del 30 per cento nel capitale dello storico marchio americano della Chrysler che Marchionne rilancia.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto
Venerdì, 25 Marzo 2011 22:17

Caso Marchionne. La Fiat diventerà americana?

ROMA - Torna a far parlare di sé la Fiat. Per la casa torinese, che al momento smentisce, sembrerebbe ora di fare i bagagli e trasferire il centro principale delle proprie attività oltreoceano.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

PALERMO - Sono circa 200 gli operai della FIAT di Termini Imerese e dell’indotto che questa mattina hanno bloccato l’autostrada A 19 Palermo-Catania per protesta, ma soprattutto per avere certezze riguardo il loro prossimo futuro. 

Pubblicato in Lavoro

ROMA - Prevederà un investimento di circa 1 miliardo di euro, tra risorse pubbliche e private, la rinascita di Termini Imerese.

Pubblicato in Lavoro

ROMA - Sembra proprio che la realtà superi la fiction.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

L'incontro tra il premier Silvio Berlusconi e l'ad della Fiat, Sergio Marchionne, ci sarà e avverrà «a giorni». Così fonti del governo hanno annunciato l'appuntamento reclamato da più parti, dopo le dichiarazioni dell'ad del Lingotto su una possibile fusione con Chrysler e l'ipotesi del trasloco della casa automobilistica a Detroit, che ha sollevato non poche polemiche. Il giorno non è stato ancora fissato ma certamente all'incontro saranno presenti anche i ministri dell'Economia Giulio Tremonti, dello Sviluppo economico Paolo Romani, del Lavoro Maurizio Sacconi e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta.

Pubblicato in Primo piano

Sei anni e mezzo vissuti intensamente. Il manager del Lingotto, che guadagna 6.500 volte un suo operaio, ce l'ha fatta. Ma i lavoratori sono spaccati a metà

Pubblicato in Primo piano

bianco.png