La storia autobiografica di un imprenditore di successo, alle prese con la sfida di guarire dal cancro. Il suo racconto inizia proprio nel momento in cui scopre la malattia nel settembre 2020, e prosegue con la narrazione parziale del percorso di cure, fino agli ultimi capitoli in cui l’autore lascia ai suoi lettori un messaggio di speranza e di coraggio. 

Woody Allen aveva appena finito di girare il suo ventiquattresimo film, Pallottole su Broadway.

“Devo ricordarmi di dimenticarti”  racconta il percorso di vita di una modella, Clara, che ha sempre sognato in grande, e che è riuscita a realizzare molti dei suoi desideri ma a un prezzo davvero troppo caro.

Una palazzina signorile, sulla cosiddetta Collina Fleming, con vista sul Tevere, all’altezza di Ponte Milvio.

Quando Dino Risi, prolificissimo regista di costume, pubblicò un libretto di graffianti aforismi, gli proposi di farli leggere all’amico Vittorio Gassman davanti alla telecamera del TG2 per un servizio di colore da girare a casa dell’attore in via Brunetti, alle spalle di piazza del Popolo.

Anna Di Giovanni, dello spazio libri In Itinere, dialoga con l’autrice. Interviene: Luca Galloni, vice sindaco di Trevignano Romano

Per il suo primo film da regista, oltre che da protagonista, Adriano Celentano decise per un musical, Yuppi Du, e a fine riprese con una pomposa anteprima per la stampa richiamò a St. Moritz un piccolo gruppo di giornalisti ospiti della produzione.

Pagina 1 di 65