Visualizza articoli per tag: diaz

Giovedì, 22 Giugno 2017 15:40

Corte Europea diritti. Alla Diaz fu tortura

PARIGI - Nel raid alla scuola DIAZ durante il G8 di Genova del luglio 2001, la polizia italiana compì degli atti di tortura contro gli occupanti.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Ferrero: “La Repubblica è nata dalla lotta partigiana e non dalla Decima MAS”

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Dopo la condanna di tortura da parte della Corte Europea sulle violenze compiute la notte del 21 luglio 2001 alla scuola Diaz di Genova, si è riacceso il dibattito su uno dei fatti più brutali in cui pochi hanno ancora pagato.

Pubblicato in Primo piano

MILANO -  La condanna dell'Italia da parte della Corte Europea per le torture commesse nel luglio 2001 a Genova e' un atto doveroso e condivisibile. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Deve essergli andato lo spumante di traverso ai superpoliziotti consegnati a fine anno agli arresti domiciliari, dove dovranno trascorrere il fine pena che residua dopo gli sconti dei quali hanno potuto godere. Sembra quindi giungere a conclusione la orrenda vicenda Diaz. Verrebbe da dire che il 2013 ha segnato un elemento di positività, che il ’14 potrebbe iniziare meglio, ma è impossibile non osservare che per arrivare alla applicazione delle condanne definitive di una delle più sporche esibizioni dei massimi vertici della polizia ci sono voluti dodici anni e mezzo.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

GENOVA - Dopo tredici anni si conclude un altro capitolo della controversa vicenda dell’irruzione alla scuola Diaz di Genova, avvenuta la sera del 21 luglio 2001, nei giorni in cui si svolgeva il G8. Tre superpoliziotti sono stati condannati per ciò che avvenne quella notte, colpevoli di falsa attestazione sulla presenza di bottiglie Molotov nella scuola, portate lì per giustificare l’irruzione.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

GENOVA - A volte ci sono nomine che suscitano qualche perplessità. Perché non si conoscono le competenze specifiche dei nominati, o perché è difficile individuarle. Perché riguardano protagonisti di vicende precedenti che consentono di sollevare dubbi. Perché alla fine sembra che l’unica logica sia quella dei meccanismi del potere. L’ultimo esempio, forse, lo può fornire la proposta di nominare Gianni De Gennaro presidente di Finmeccanica. E in questo caso si tratta certamente di un percorso incontrastato lungo il potere. Con caratteristiche bi-partizan, potremmo dire.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Giovedì, 11 Ottobre 2012 13:47

Daniele Vicari. “Limbo”, il nuovo film

Dopo Diaz, il nuovo film di Daniele Vicari, ancora senza titolo, sarà un film di guerra tratto da Limbo l’ultimo romanzo di Melania Mazzucco uscito nel 2012 e pubblicato da Einaudi

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

GENOVA - Le motivazioni della sentenza della Cassazione sulla macelleria messicana alla scuola Diaz vanno ben oltre la stessa condanna.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Gianni De Gennaro, attualemtne sottosegretario alla presidenza del Consiglio e capo della Polizia ai tempi del g8 di Genova nel 2001, ha espresso "umana solidarietà per quei funzionari di cui personalmente conosco il valore professionale e che tanto hanno contribuito ai successi dello Stato democratico nella lotta al terrorismo ed alla criminalità organizzata".

Pubblicato in Primo piano
Pagina 1 di 2

bianco.png