Speech Art si vuole richiamare alle pratiche dialettiche nell’arte, alle tavole rotonde e ai talk. Speech Art gioca sull’assonanza col verbo spicciare, con l’idea di far ordine su un punto, mettendo in luce un pensiero. Ma senza troppo prendersi sul serio. Speech Art è una serie di parole sull’arte, si spera di senso compiuto. Speech Art è l’incontro con chi l’arte la sa fare o la sa leggere. Speech Art è uno sguardo sull’arte contemporanea a cura di Federica La Paglia

Visualizza articoli per tag: FOTOGRAFIA

SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT) - Il 26 novembre (ore 18), presso la Fondazione La Verde La Malfa - Parco dell’Arte di San Giovanni La Punta, chiuderà “NEEEV. Non è esotico, è vitale”, personale dell’artista basca Begoña Zubero curata da Giorgio Agnisola ed ideata da Alfredo La Malfa e Dario Cunsolo.

Pubblicato in Arti visive
Etichettato sotto

ROMA - Per gli appassionati di fotografia, fino a domenica 6 novembre il Museo di Roma in Trastevere offre l’opportunità di visitare la mostra del XIII Premio PHOTO IILA, organizzato da IILA-Organizzazione Italo Latino Americana per sostenere e promuovere in Italia i fotografi latinoamericani under 35. 

Pubblicato in Arti visive

ROMA - La «Collection» fotografica di Florence e Damien Bachelot, la più importante di Francia tra quelle private, esposta a Villa Medici sino al 15 gennaio 2023 è un racconto per immagini delle vite di uomini e donne del XX secolo, fatto di 150 fotografie scelte tra le oltre mille inedite della collezione privata dei Bachelot.

Pubblicato in Arti visive
Etichettato sotto

Il fotografo e scrittore Piero Meli, originario di Bari è tra i partecipanti della seconda edizione della mostra collettiva di arte contemporanea: “Margutta fotografia” che si terrà nella galleria romana “Dantebus Margutta”, sita al civico 38/A dell’omonima via. Piero Meli, già noto alla stampa locale per i suoi scatti memorabili, è tra i trenta artisti presentati, dal 4 al 17 ottobre 2022, ed esporrà “istanti”: opera che ritrae il molo San Nicola di Bari, in un’alba invernale, in un tripudio di luci e colori senza eguali. L’inaugurazione si terrà il 4 ottobre alle 10.30, a ingresso libero e il suo scatto sarà visibile sette giorni su sette. Colpisce l’immensità di questo fotogramma, foriero di un messaggio, a tratti trascendente, espresso nelle sfumature eccelse della luce. 

Una foto che è stata scelta, per rappresentare la prima e la quarta di copertina del suo libro d’esordio: “Amoreamaro, racconti tratti da storie (quasi vere)”; un’antologia sull’amore all’epoca del web 3.0, che esprime la potenza dei sentimenti autentici, che sanno resistere agli scossoni del tempo e alla precarietà dell’esistenza umana. Racconti struggenti, anticipati e sintetizzati da sapienti aforismi, prodotti dallo stesso Meli, che riecheggiano lo stile bukowskiano, in maniera originale e contemporanea. Il silloge verrà presentato alla stampa a Roma, alle 18.00, presso “Gli esploratori”: uno spazio polifunzionale, dedito alla ristorazione, ai libri e vini in via Trionfale 88, a pochi passi dal quartiere “Prati”, nel cuore pulsante della città.

Schermata 2022-09-21 alle 21.05.10.pngCenni biografici

Piero Meli, appassionato di fotografia e scrittura, nasce a Bari nel 1980, dove consegue la maturità classica e si laurea in economia. Perito assicurativo di giorno, fotografo e scrittore di notte. Ha partecipato nella veste di autore ad alcune antologie: “C’era una nota in Puglia” : antologia di scrittori pugliesi contemporanei (editore Besa Muci), “Racconti pugliesi” (Historica Edizioni) e “Mare in cento parole” (L’erudita). Collabora stabilmente con i magazine: “Amazing Puglia” e “Amazing Bari” su cui vengono pubblicati i suoi racconti con lo pseudonimo de “il tizio dell’alba”.  A maggio del 2022 è uscito il suo primo libro: “AmoreAmaro: racconti tratti da storie (quasi) vere” edito da Secop Edizioni. Comune denominatore a tutte le sue molteplici attività è l’amore per la sua terra, protagonista mai troppo silenziosa delle storie che scrive. Parole e immagini sono i mezzi che utilizza per trasmettere emozioni. Riveste, inoltre il ruolo di consigliere nell’Associazione di promozione sociale #WeAreInBari.

Scheda tecnica libro:

Titolo: “AmoreAmaro: racconti tratti da storie (quasi) vere”

Autore :Piero Meli

Casa Editrice: Secop edizioni.

Collana: correlazioni universali.

Categoria: narrativa.

Codice ISBN: 979-12-80554-20-8

Link di vendita on-linehttps://www.mondadoristore.it/Amoreamaro-Racconti-tratti-Piero-Meli/eai979128055420/

Eventi:

“Istanti” presentata alla collettiva “Margutta fotografia”, dal 4 al 17 ottobre presso la galleria “Dantibus Margutta” in via Margutta 38/A; ingresso libero, sette giorni su sette. Inaugura il 4 ottobre alle 10.30.

Presentazione editoriale “AmoreAmaro: racconti tratti da storie (quasi) vere”, mercoledì 5 ottobre alle 18 presso la risto-libreria “Gli esploratori” sita in via Trionfale n°88.

Contatti:

https://www.facebook.com/piero.meli.5

https://www.instagram.com/pieromeli/?hl=it

https://www.iltiziodellalba.com

 

 

Pubblicato in Arti visive

Dal 31 agosto al 10 settembre gli scatti fotografici del progetto di Fondazione Umberto Veronesi saranno esposti presso la Lounge di Fondazione Ente dello Spettacolo per ricordare ancora una volta l’importanza di sostenere la ricerca scientifica

Pubblicato in Arti visive
Etichettato sotto

Inaugurerà il 23 settembre, in contemporanea alla prima serata musicale del Bellini Festival, la mostra intitolata Sulle sacre pietre: la “Norma” al Teatro Antico di Taormina, in programma a Palazzo Biscari di Catania fino al 3 novembre, giorno della conclusione della XIV edizione della prestigiosa manifestazione dedicata a Vincenzo Bellini a Catania, sua città natale.

Pubblicato in Arti visive
Etichettato sotto

Inaugurazione 25 giugno 2022 ore 18.45. Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte, San Giovanni La Punta – Catania. A cura di Giorgio Agnisola

Pubblicato in Arti visive
Etichettato sotto

ROMA –Accoglie i visitatori alla bella età di 92 anni all’anteprima stampa della sua bellissima personale in bianco e nero “Gianni Berengo Gardin. L’occhio come mestiere, con scatti su Venezia che attraggono per la loro profondità: narrano storie di vita oltre il momento fissato per l’eternità.

Pubblicato in Arti visive
Etichettato sotto

“The Horizon we look at. 17 reasons why”: l’esposizione collettiva volta a riflettere sul futuro della sostenibilità ambientale e sociale sarà aperta al pubblico dal 20 aprile al 3 maggio presso il Palazzo Pretorio di Sondrio

Pubblicato in Arti visive
Etichettato sotto

Giovedì 31 marzo, alle ore 17, alla galleria espositiva dell’Università Iuav di Venezia, al primo piano dei Tolentini, si apre una mostra fotografica dedicata al Teatro del Mondo di Aldo Rossi.

Pubblicato in Arti visive
Etichettato sotto
Pagina 1 di 22

bianco.png