Visualizza articoli per tag: libri

“Per niente al mondo”, che in inglese ha il titolo molto più significativo e accattivante di “Never” ossia Mai, il nuovo romanzo di Ken Follett, (che va subito detto è di piacevolissima lettura, non delude i fans dello scrittore gallese, è all’altezza delle sue popolarissime opere vendute in tutto il mondo), ambientato in un futuro molto prossimo ipotizza la guerra nucleare che porrà fine all’umanità.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

Questa storia è quasi una favola che la jack russel Gina narra a suo figlio Gigi.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

L’attico inondato di sole ha le finestre su Porta del Popolo, sotto il cui arco scorre di continuo una folla di turisti che invade la piazza famosa.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

Dopo aver festeggiato  il suo novantacinquesimo compleanno Mel Brooks ha dato alle stampe una corposa autobiografia dall’esplicito titolo Tutto su di me.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

“Gigi Proietti archeologia della risata”, curato da Paola Dei e Franco Mariotti, è un libro che attraverso un mosaico di prospettive dà volto a un maestro molto amato del cinema e del teatro, la cui conoscenza si allarga e approfondisce oltre i tipici personaggi popolari nei cui panni frequentemente lo abbiamo visto. 

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

Bruno Juge è un politico di lungo corso, ministro dell’Economia e uno degli uomini più potenti della scena politica francese che si avvia alle prossime elezioni presidenziali.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

Quando anche da noi, in occidente, ha cominciato ad imperversare la pandemia nata in Cina, fra i provvedimenti di emergenza presi dalle autorità governative quello che più di altri ha incontrato l’ostilità dei cittadini riguardava i cani.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

Nato a Firenze il 26 dicembre del 1961, laureato in Scienze Storiche presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’università di Firenze, Alfio Nicotra, giornalista professionista, vive a Roma dove lavora presso la Camera dei Deputati ed è copresidente dell’associazione “Un Ponte Per”.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

Lo ha chiamato Hope, in italiano “speranza”, perché da bravo vigile del fuoco volontario aveva davvero sperato di far diventare quel suo delizioso cucciolo di labrador il componente di una delle tante unità cinofile, che vedeva spesso operare sul luogo degli interventi di soccorso fatti dagli uomini e dai cani del Corpo al quale era fiero di appartenere.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

Mentre stringe tra le mani un articolo di giornale, Vincenza sogna il suo futuro: lavorare come medico nei Paesi in via di sviluppo, per curare i più poveri, gli ultimi della Terra.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto
Pagina 1 di 24

bianco.png