Visualizza articoli per tag: stipendio

Venerdì, 19 Giugno 2015 17:21

Prosegue l’odissea dei lavoratori Milano 90

ROMA - “Chiediamo fortemente di essere tutelati con ogni mezzo dalle istituzioni governative per cui abbiamo, indirettamente, lavorato per tanti anni. Chiediamo un'azione concreta di salvaguardia del nostro posto di lavoro da parte della Camera dei Deputati e di Roma Capitale”.

Pubblicato in Lavoro

ROMA - Sono giunti ormai al settimo mese senza percepire lo stipendio i lavoratori della società Milano 90 S.r.l. , in servizio presso gli immobili siti in Largo L. Loria e in Via delle Vergini.

Immobili affittati dal costruttore romano Sergio Scarpellini, presidente della Milano 90, agli uffici di Roma Capitale.

E proprio il coinvolgimento delle istituzioni (Milano 90 affitta stabili anche alla Camera dei Deputati e al Tar del Lazio) rende ancora più paradossale e incresciosa la situazione di questi lavoratori e queste lavoratrici: parliamo nello specifico di circa 100 persone in servizio in queste sedi.

Dunque è da ottobre 2014 che i lavoratori di Milano 90 non percepiscono più la retribuzione: infatti in seguito al blocco dei conti correnti della società di Scarpellini, reo di un omesso pagamento dell’IVA di circa 10 milioni di euro, da parte del Gip Donatella Pavone del Tribunale di Roma, la società Milano 90 non è stata più in grado di pagare gli stipendi ai suoi dipendenti.

Dipendenti sui quali, oltretutto, grava una procedura di mobilità (cioè licenziamento collettivo) per 426 unità (su circa 470 dipendenti) che il 29 aprile prossimo potrebbe trovare la sua triste conclusione.

In questa nostra Italia dove la certezza del diritto è un’utopia e il mondo del lavoro ormai una giungla senza regole, non sorprende l’atteggiamento di un imprenditore milionario che ha pensato, in questa drammatica situazione, a tutelare i suoi interessi economici sulla pelle di centinaia di famiglie. Quello che lascia sconcertati è l’atteggiamento di Roma Capitale, direttamente coinvolta nella situazione in quanto committente della Milano 90 per l’affitto degli stabili di Largo Loria e via delle Vergini e dei servizi (portineria, pulizie, informazioni e accoglienza ai piani) che vengono svolti negli immobili in questione. Mentre per esempio la Camera dei Deputati già a dicembre 2014 si era attivata per farsi carico, in quanto committente, delle retribuzioni dei lavoratori in servizio presso gli stabili a loro affittati (i famosi palazzi Marini), Roma Capitale ha finora tergiversato e rimandato ogni azione concreta sul pagamento degli stipendi dei lavoratori di Milano 90.

Lavoratori e lavoratrici che, è bene ricordarlo, hanno continuato comunque a svolgere le loro mansioni, seppure in misura ridotta come forma di protesta per i mancati pagamenti degli stipendi.

Fra mozioni presentate in Consiglio Comunale, grazie soprattutto all’impegno della Consigliera e Presidente della Commissione delle Elette Daniela Tiburzi, richiesta di pareri all’Avvocatura di Roma Capitale e tentativi di dialogo con il Dipartimento Patrimonio, si è arrivati alla fine di aprile 2015 senza avere avuto ancora una soluzione concreta.

Pare ormai certo che gli uffici e le commissioni di Roma Capitale ubicati a Largo Loria verranno trasferiti a breve, probabilmente in via del Tritone.

Quale sarà la sorte dei lavoratori e delle lavoratrici di Milano 90 non ci è dato saperlo ad oggi: come i protagonisti dell’opera di Beckett aspettano le loro giuste e sacrosante retribuzioni come un Godot…

 

Pubblicato in Fatti & Opinioni

ROMA - Dopo otto mesi senza percepire lo stipendio i dipendenti della Milano 90 che prestano servizio nel TAR del Lazio, decidono di scioperare. 

Pubblicato in Lavoro

VIBO VALENTIA -  Non bastava il primato come Provincia più povera d’Italia, ora a farne le spese in prima persona sono persino i dipendenti dell’Ente guidato dal presidente Andrea Niglia che questa mattina si sono incatenati per protestare la mancata retribuzione di cinque mensilità.

Pubblicato in Lavoro

 

FIUMICINO – I dipendenti della Cooperativa Progetto Colonna che svolgono la mansione di assistenti al trasporto scolastico, dopo aver ricevuto la retribuzione di dicembre con quasi un mese di ritardo  non hanno ancora ricevuto lo stipendio di Gennaio “Su richiesta di molte assistenti al trasporto scolastico questa mattina ho sollevato in consiglio comunale il continuo tira e molla sul saldo degli stipendi. Le dipendenti continuano a lavorare con professionalità e senso civico, pur percependo salari a singhiozzo”.

Pubblicato in Dazebao Roma
Etichettato sotto

ROMA - L'Italia è il paese che ha conosciuto dal 2008 il declino più elevato della situazione sociale di chi lavora: oltre il 12% degli occupati non riesce a vivere del suo stipendio. Lo rivela uno studio della Ue sull'occupazione. Solo Romania e Grecia fanno peggio (oltre il 14%) ma la loro situazione era grave già nel 2008.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto
Giovedì, 24 Ottobre 2013 17:09

Infermieri senza stipendio da 20 giorni

ROMA - La FP CGIL di Roma e Lazio DENUNCIA alle SS.LL. che circa 60 (sessanta) Infermieri che assicurano, tramite convenzione con la Cooperativa Professional Service , l’emergenza sanitaria 118 nella Provincia di Roma  non percepiscono lo stipendio da circa 20 ( venti ) giorni.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

NAGOYA – Da 200 mila euro di stipendio a circa 61 mila per sentirsi come un cittadino comune. Sta facendo il giro del mondo la notizia riguardante Takashi Kawamura, il sindaco di Nagoya, la quarta città più grande del Giappone con i suoi 2,26 milioni di cittadini. A soli tre mesi dalla sua elezione, il primo cittadino nipponico ha messo nero su bianco la sua promessa elettorale: decurtarsi lo stipendio.

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto

TORINO - Sono saliti su una gru alta 30 metri, si tratta di sette operai di un cantiere edile di Torino. Protestano contro il mancato pagamento degli stipendi da parte del loro datore di lavoro.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

ROMA - Continua la protesta dei lavoratori dell'Idi di Roma da 13 giorni sul tetto per il mancato pagamento dello stipendio da quattro mesi. Dalla mezzanotte di ieri hanno cominciato anche lo sciopero della fame. 

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto
Pagina 1 di 2