Amerigo Rivieccio

Amerigo Rivieccio

Laureato in Economia Aziendale ed abilitato all'esercizio della professione di Promotore finanziario; dal 2001 sono contabile alla Camera dei deputati. Prima di approdare a Montecitorio sono stato ragioniere:
alla Presidenza del Consiglio; al Comune di Napoli; in una cava di inerti.
Ma sono stato anche Funzionario dell'Unione europea e arbitro nazionale di pallacanestro.

ROMA - Il debito pubblico italiano sembra essere entrato nel mirino della speculazione, quella vera, grande e cattiva.

ROMA - Il Centro Studi della Associazione degli industriali nei suoi nuovi "Scenari economici" ha ridotto le previsioni di crescita dell’economia nazionale. Secondo gli esperti di viale dell'Astronomia: nel 2011 il Pil crescera' solo dello 0,9 per cento, la previsione prevedente risalente allo scorso dicembre era all’1,1 %, ed era uguale alla stima che il governo ha inserito nel Def.

Giovedì, 16 Giugno 2011 17:07

Conti pubblici. La BCE vuole capire

FRANCOFORTE - Dopo valanghe di fantasiosi annunci la BCE vuole cominciare a capire quali saranno le tasche che metteranno a disposizione della Repubblica Italiana i 40 miliardi di euro della manovra 2013 – 14.
E la domanda è posta in un consesso ufficiale, la Bce l’ha infatti messa nero su bianco nel Bollettino mensile di giugno, in una sezione dedicata alle finanze pubbliche dell'Eurozona e ai singoli Programmi di stabilita' presentati nel 2011.

Martedì, 14 Giugno 2011 16:39

Crisi greca. Anche S&P abbassa il rating

ROMA - Anche Standard & Poor’s ha proceduto a tagliare il rating sul debito ellenico. Con il taglio avvenuto ieri il livello attuale di rating per il debito di Atene è ora ‘CCC’.

ROMA - Evidentemente la primavera dell’ottimismo è arrivata solo a Palazzo Chigi visto che il Centro Studi di Confindustria ha reso noto uno po’ di conti che disegnano un paese che sta chiudendo i battenti.

ATENE - Il governo greco potrebbe cedere, di fronte alla pressione montante in arrivo dai rappresentanti della 'troika' – Fondo Monetario Internazionale, Ue e Bce - che continuano a chiedere 'meno Stato' come garanzia per l'assegnazione di ulteriori aiuti ad Atene.

Una persona cade dal cinquantesimo piano di un grattacielo, passa davanti allle finestre del 49esimo piano e pensa, fin qui tutto bene, passa davanti al 48esimo e pensa, fin qui tutto bene.

ROMA - Che l’ottimismo sui conti pubblici italiani fosse ormai un atto di pura fede che trascende la dura, durissima realtà dei fatti lo sapevamo ormai un po’ tutti. Ad accendere i riflettori e riportare l’arida contabilità al centro dell’agone politico ci ha pensato la Corte dei Conti che stamane ha presentato il Rapporto 2011 sul coordinamento della finanza pubblica, rapporto che lancia un disperato grido d’allarme sul futuro che attende questo Paese, un futuro di costante emergenza cui il Governo prefersco sottrarsi negando tutto, anche la più semplice evidenza.

MILANO - Comincia male la settimana in borsa dopo il taglio che l’agenzia di rating Standard & Poor's  ha effettuato sull’outlook del debito italiano, abbassandolo da stabile a negativo.

ROMA - Dopo le dimissioni dalla carica di Managing Director dell'Fmi che Dominique Strauss-Kahn ha fatto pervenire in una accorata lettera all’istituzione, con le quali il politico ed economista francese intende proteggere l’FMI da uno stallo pernicioso e dedicare tutte le forze, tutto il tempo e tutta l’energia a dimostrare la sua innocenza, è iniziata la caccia al sostituto ideale per la poltrona  che DSK ha lasciato in così malo modo.

bianco.png