Amerigo Rivieccio

Amerigo Rivieccio

Laureato in Economia Aziendale ed abilitato all'esercizio della professione di Promotore finanziario; dal 2001 sono contabile alla Camera dei deputati. Prima di approdare a Montecitorio sono stato ragioniere:
alla Presidenza del Consiglio; al Comune di Napoli; in una cava di inerti.
Ma sono stato anche Funzionario dell'Unione europea e arbitro nazionale di pallacanestro.

ROMA - Torna a far parlare di sé la Fiat. Per la casa torinese, che al momento smentisce, sembrerebbe ora di fare i bagagli e trasferire il centro principale delle proprie attività oltreoceano.

ROMA - Qualcuno forse si era illuso per un attimo che la crisi potesse essere coniugata al passato, leggendo in positivo qualche timidissimo numerello preceduto dal segno più che si era visto nei mesi scorsi.

ROMA - Poche parole hanno subito un utilizzo così distorto in tempi recenti. Federalismo è diventata l’etichetta che copre ogni falla ed ogni peccato, il toccasana contro i buchi nel bilancio dello Stato e la cura per la cattiva amministrazione, la corruzione e perfino l’alopecia.

ROMA - Uno dei ritornelli più preoccupanti del Ministro Tremonti riguardava la differenza intercorrente tra i conti pubblici e quelli privati; per l’esponente di governo l’Italia sarebbe uno stato molto indebitato popolato da cittadini molto poco indebitati.

ROMA - Destra e sinistra romane si scambiano accuse. La destra, che attualmente governa la Capitale, accusa la sinistra di aver male operato nella gestione degli immobili di proprietà comunale negli anni in cui Rutelli e Veltroni hanno guidato il Campidoglio; la sinistra, di rimando, accusa Alemanno di non aver agito in senso positivo per la valorizzazione dell’immenso patrimonio immobiliare capitolino da quando, nel maggio del 2008, è sindaco della Capitale.

Il consigliere Nobile della Fds chiede gli elenchi alla Polverini e Alemanno

ROMA - La recentissima vicenda degli immobili di proprietà pubblica locati a prezzi di favore ad esponenti di spicco della città meneghina ha portato ad un effetto collaterale interessantissimo e , forse, ancora sottostimato, la decisione del Garante della Privacy.

Giovedì, 17 Febbraio 2011 17:13

Ocse. L'Italia un paese in affanno

ROMA - Oggi l’OCSE, ha rilasciato i dati relativi alla crescita economica verificatasi nelle maggiori economie nel corso del quarto trimestre del 2010.

ROMA - In un clima economico globale che resta di profonda incertezza la crescita della zona Euro, seppur con paesi più rapidi ed altri più lenti, sembrerebbe essersi riavviata.

ROMA - Sulla questione economica nazionale non si spendono mai abbastanza parole. E forse non si spendono per una scelta precisa.

bianco.png