Lunedì, 30 Gennaio 2017 12:15

Canada, sei morti in attacco terroristico a moschea: due arresti

Scritto da

TORONTO - Due uomini hanno ucciso sei persone e ne hanno ferite altre otto nell'attacco terroristico senza precedenti messo a segno ieri sera in una moschea del Canada.

Immediata la condanna del premier Justin Trudeau: "Condanniamo questo attacco terroristico contro i musulmani che si trovavano in un luogo di preghiera e di accoglienza. I musulmani canadesi sono una parte importante del nostro tessuto sociale e gesti insensati come questi non hanno posto nelle nostre comunità, nelle nostre città e nel nostro Paese". Erano una cinquantina le persone presenti all'interno del Centro islamico culturale di Quebec quando, attorno alle 19.30 locali (1.30 di notte), due uomini a volto coperto hanno fatto irruzione e hanno sparato. "Due persone sono state arrestate", ha detto il portavoce della polizia Cristine Coulombe, precisando che "al momento niente ci porta a credere che ci siano altre persone coinvolte". 

"I due uomini avevano un cappuccio nero" e un "forte accento del Quebec", ha detto un testimone intervistato da Radio Canada. Quando hanno iniziato a sparare "gli uomini si sono gettati a terra", ha aggiunto. Un uomo che frequenta un'altra delle moschee presenti in città ha detto: "Conosco le persone che erano dentro e non avrei mai pensato che potesse succedere una cosa del genere". Già lo scorso giugno, però, in pieno Ramadan, era stata lasciata una testa di maiale davanti a uno degli ingressi della moschea. In Canada sono circa 1,1 milioni i musulmani, stando ai dati dell'Istituto di Statistica. Il premier ha tenuto oggi a rimarcare che "la diversità è la nostra forza e, come canadesi, la tolleranza religiosa è un valore che ci è caro". L'attacco è stato messo a segno dopo che il Canada ha detto di essere pronto ad accogliere musulmani e migranti a fronte delle restrizioni in materia di immigrazione introdotte venerdì scorso dal presidente americano Donald Trump.