Amerigo Rivieccio

Amerigo Rivieccio

Laureato in Economia Aziendale ed abilitato all'esercizio della professione di Promotore finanziario; dal 2001 sono contabile alla Camera dei deputati. Prima di approdare a Montecitorio sono stato ragioniere:
alla Presidenza del Consiglio; al Comune di Napoli; in una cava di inerti.
Ma sono stato anche Funzionario dell'Unione europea e arbitro nazionale di pallacanestro.

ROMA - I consumi tornano ai livelli del secolo scorso, con Federconsumatori che rivela che la spesa complessiva delle famiglie è calata di 44 miliardi di euro in due anni.

ROMA - L’economia italiana continua a soffrire, a trasformare in numeri la crisi ci hanno pensato la Banca d’Italia che annuncia una diminuzione del Pil nel 2013 dell’1 per cento e un ulteriore aumento della disoccupazione, e l’Istat che ha diffuso dati nerissimi su industria e costruzioni, con l’industria che continua a vedere fatturati ed ordinativi in netta diminuzione e l’edilizia che vede un vero e proprio crollo dei permessi di costruzione.

Giovedì, 17 Gennaio 2013 19:23

La Bce avverte l’Italia. Capitali in fuga

ROMA - L'avvertimento arriva dal bollettino che la Banca Centrale ha pubblicato oggi. A causa delle incertezze che pesano sul nostro futuro politico si sta già verificando una fuga di capitali dal nostro Paese in cerca di lidi che offrano maggiori garanzie sul futuro.

Mercato immobiliare in crisi, la casa non se la può permettere nessuno

ROMA - Colpisce cuore e stomaco di cittadini e contribuenti europei la dichiarazione del presidente dell'Eurogruppo Jean Claude Juncker, esponente del Partito popolare europeo, che evoca Marx, la classe operaia ed il salario minimo, ironico dall’Italia il commento di Vendola.

ROMA - La tasse sulla proprietà, così come sono state adottate in Italia, non hanno un effetto redistributivo della ricchezza ed in Italia sembrerebbero portare ad un aumento della povertà.

ROMA - La fiducia dei consumatori fa registrare, a dicembre, un livello che non si era mai registrato da quando esiste questa rilevazione, a renderlo noto è l’Istat che rende noto inoltre come a novembre l'indice delle retribuzioni contrattuali orarie è aumentato molto meno dell’inflazione, con una perdita secca di potere d’acquisto per i lavoratori.

ROMA - Il debito pubblico del nostro Paese fa segnare, a 2.014 miliardi di euro. un livello mai registrato prima.

Mercoledì, 12 Dicembre 2012 20:39

Immobili. Tra crisi ed IMU non c’è più mercato

ROMA - Non ci sono soldi, non c’è lavoro, quanti sono rimasti a potersi permettere una casa?

ROMA - Non arriverà prima del 2014 la ripresa economica nel nostro Paese, sarà una ripresa stentata e arriverà dopo che una tempesta di dati agghiaccianti si sarà abbattuta sul Belpaese.