Visualizza articoli per tag: TASSE

Martedì, 30 Dicembre 2014 12:34

Tasse. Ecco tutti gli aumenti del 2015

I più penalizzati saranno gli automobilisti, le categorie professionali che quotidianamente utilizzano l’auto o il camion (taxisti, agenti di commercio, autotrasportatori) e, soprattutto, i lavoratori autonomi iscritti alla sezione separata dell’Inps (freelance)

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

ROMA - Il C.R.E.E.F. - Centro Ricerche Economiche Educazione e Formazione Federconsumatori ha aggiornato e implementato la VIII indagine nazionale sui “Servizi e Tariffe Rifiuti”, in cui sono stati presi in esame gli importi della TARI 2014 nelle 110 città capoluogo.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Mercoledì, 17 Dicembre 2014 12:50

Revisione auto. Ecco le novità dal 1 gennaio 2015

VENEZIA - Cambiano le regole per le revisioni auto/moto. Dal  1° gennaio 2015 scatterà lo stop di quelle eseguite in maniera superficiale. Richiesta, peraltro,  sollevata a gran voce da tutti gli operatori del settore, che, in questi anni, hanno agito onestamente  a fronte di una piccola parte di centri autorizzati che agevolavano le “promozioni” di vetture e moto non proprio perfettamente a norma.

A breve, fa sapere la CGIA, la revisione eseguita sull’autovettura  dovrà essere effettuata tramite videosorveglianza, comunicata in tempo reale alla Motorizzazione Civile e quindi strettamente monitorata, così come previsto dal nuovo protocollo per le revisioni denominato “Mctcnet2”.

Se gli autoriparatori salutano con soddisfazione questa novità, i centri di revisione, fanno sapere dalla CGIA, sono preoccupati perché la nuova revisione comporterà sia un deciso aumento dei costi sia un nuovo numero di adempimenti burocratici da espletare. Per adeguarsi alle disposizioni previste dal  nuovo protocollo, i centri autorizzati hanno già sostenuto una spesa di almeno 10.000 euro per l’adeguamento dei macchinari e dei software, a fronte di una tariffa ministeriale che, ricordano dalla CGIA, è ferma da oltre 7 anni.

Cosa comporterà la nuova normativa ? 

“Innanzitutto – fa sapere Roberto Bottan Presidente sia degli Autoriparatori sia della CGIA – ci sarà una maggiore sicurezza dei dati, un’imparzialità dei risultati e uno stop alle frodi sulle revisioni.  L’introduzione della tecnologia  per controllare le revisioni dei veicoli comporterà, infatti, l’impossibilità da parte degli operatori di modificare un eventuale esito negativo della stessa”.

Cosa deve fare quindi il proprietario di un’auto o di una moto ?

“Diventa fondamentale far controllare i propri mezzi dal meccanico di fiducia - conclude Bottan -  mantenerli efficienti  ed essere certi della funzionalità prima di portarli in sede di revisione”.

Dalla CGIA ricordano che mantenere  la propria auto o la propria moto efficiente  e funzionante è una questione fondamentale per viaggiare in piena sicurezza e per non mettere a repentaglio la vita degli altri e la propria. Con  il nuovo protocollo delle revisioni gli automobilisti non dovranno farsi trovare impreparati, controlli periodici e regolari aiuteranno a mantenere i mezzi sicuri allungando la tenuta degli stessi. La tariffa della revisione, concludono dalla CGIA, è stabilità dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e costa all’utente 65,68 euro.  Sia per le auto sia per le moto la prima revisione va effettuata  dopo 4 anni dall’immatricolazione: successivamente ogni due anni.

Tariffario per l’attività di revisione

auto/moto in un Centro autorizzato (*)

(importi in €)

Tariffa obbligatoria per la revisione

    45,00

IVA 22% sulla tariffa

9,90

Totale tariffa

54,90

Diritti pratiche automobilistiche c.c. 9001

(esente IVA ex art. 15)

9,00

Corrispettivo del servizio versamento

1,46

IVA 22% sul corrispettivo di versamento

0,32

Totale diritti e commissione

10,78

TOTALE COSTO REVISIONE

  65,68

Fonte CGIA

(*) Tariffario prescritto con Decreto del Ministero dei

Trasporti in concerto con quello dell’Economia  n° 161

del 2 agosto 2007

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Sabato, 13 Dicembre 2014 09:19

Tax day di fine anno, al fisco 44 miliardi

Bortolussi: “Ormai la pressione fiscale reale sui contribuenti onesti sfiora il 50%. Oltre 6 punti percentuali in più del dato ufficiale.”

Pubblicato in Economia
Venerdì, 12 Dicembre 2014 10:02

Tasi, per la prima casa più cara dell’Imu

ROMA - É di questi giorni la notizia di una nuova modifica della tassazione sulla casa. Abbandonata l'ipotesi di local tax, sembrerebbe che, nel 2015, rimarrà l'attuale regime.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto
Giovedì, 11 Dicembre 2014 15:16

Dal 2015 tasse casa in aumento fino al 200%

Visti i tagli ai trasferimenti che subiranno i Comuni con la legge di Stabilità , l’anno prossimo corriamo il pericolo di possibili aumenti della tassazione sulla prima casa di oltre il 200%

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

Tra il 1995 e il 2013 il prelievo fiscale medio sulle famiglie italiane è aumentato del 40 per cento; i redditi nominali, invece, solo del 19 per cento. Grazie al bonus degli 80 euro, nel 2014 la situazione è destinata a migliorare

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

VENEZIA - Nel 2013 i contribuenti italiani hanno lavorato per il fisco fino al 7 giugno, vale a dire 9 giorni in più rispetto alla media registrata nei Paesi dell’area dell’euro e ben 13 se, invece,  il confronto viene realizzato con la media dei 28 Paesi che compongono l’Ue.  

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

 

La tassa viene fatta passare per una tangente, ma non è obbligatoria pagarla. La legge parla chiaro, si tratta di un abuso di ufficio

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Mercoledì, 29 Ottobre 2014 18:18

Local Tax, 31 miliardi di euro nelle casse dei Comuni

MESTRE - L’eventuale sostituzione della miriade di tasse comunali con la “local tax” porterebbe in un’ “unica” soluzione  nelle casse  degli oltre 8.000 Comuni italiani oltre 31 miliardi di euro.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto