Visualizza articoli per tag: estradizione

LONDRA - Non c'è pace per Julian Assange, temuto dai potenti per le sue rivelazioni.  Oggi, dopo 2 mesi, ha deciso assieme al suo avvocato Baltasar Garzon di parlare pubblicamente dall'ambasciata dell'Ecuador a Londra. Lo farà dal balcone o dall'uscio della porte dell'edificio visto che non può superare il perimetro della sede diplomatica altrimenti scatterebbero le manette della polizia britannica.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Mentre Julian Assange  accoglie la decisione dell'Ecuador di dargli l'asilo politico,  come una vittoria significativa, i toni diplomatici si surriscaldano. Ha ragione il fondatore di Wikileaks quando afferma che "le cose adesso diventeranno più stressanti", e aggiungiamo più pericolose.

Pubblicato in Primo piano
Mercoledì, 09 Marzo 2011 13:24

SNGCI: “Cinecittà non deve chiudere”

ROMA - No alla chiusura, no ad ogni rischio di ridimensionamento per Cinecittà: non è neanche immaginabile che un patrimonio di valore storico non solo per il cinema e per la cultura sia condannato dai tagli che stanno mettendo in ginocchio ogni attività paradossalmente insignita di un valore di interesse culturale nazionale".

Pubblicato in Cinema & Teatro

bianco.png