Visualizza articoli per tag: ministri

ATENE -  Hanno giurato nella tarda mattinata nel palazzo presidenziale ad Atene i nuovi ministri del governo greco, voluti dal premier Alexis Tsipras per stabilizzare l'esecutivo. 

    Il premier ha rimosso dal governo ministri e vice ministri ribelli che hanno votato contro il piano di riforme, concordato con i creditori in cambio dei nuovi aiuti. Il nuovo ministro del Lavoro e' l'ex titolare delle Riforme, George Katrougalos. Alla Difesa, il premier ha scelto come vice ministro Christoforos Vernardakis, mentre la parlamentare di Syriza,

Olga Gerovassili, e' stata nominata portavoce del governo, al posto di Gavriel Sakellarides. Il premier ha sostituito anche il ministro dell'Energia, Panagiotis Lafazanis (rimpiazzato con Panos Skourletis, vicino a Tsipras) e il vice ministro delle Finanze, Nadia Valavanis, che si era dimessa.

Intanto gli isituti bancari fanno sapere che riapriranno al pubblico lunedì dopo tre settimane di chiusura. Il decreto del governo di Atene che conferma quanto già annunciato ieri da altre fonti, precisa che restano in vigore il tetto ai prelievi settimanali, fissato  420 euro, e quello ai prelievi giornalieri, pari a 60 euro.

L'ex ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, non è affatto convinto che le riforme funzioneranno nel Paese. Anzi, sarà iun fallimento a prescindere dal governo che  sara' chiamato ad applicarle. Intervistato dalla Bbc, Varoufakis ha affermato che alla Grecia e' stato imposto un programma che "passera' alla storia come il piu' grande disastro della gestione macroeconomica". "Questo programma e' destinato a fallire, chiunque ne tenti la realizzazione"; e anche sui tempi di questa sua fosca profezia, e' stato drastico: "E' gia' fallito". L'ex ministro ha aggiunto che il premier, Alexis Tsipras, non aveva altra scelta che firmare l'accordo: "La scelta che ci hanno dato era tra essere giustiziati e darci per vinti. Abbiamo deciso di arrenderci come ultime strategia".

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Renzi ottimista, Letta algido

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Piccola, grande rivoluzione di Renzi. Padoan va all’economia e Giuliano Poletti al Lavoro

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Il pregiudicato non ammette discussioni. L’assemblea  con i parlamentari è un soliloquio. Nessuno azzardi pronunciar parole. Schifani e Brunetta fanno da guardiani.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Il pregiudicato ordina ai ministri del Pdl di “presentare subito le dimissioni per non essere complici dell’aumento dell’Iva”. Un'indicazione o meglio un ordine recepito subito dai rappresentanti del centrodestra nell'esecutivo.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Giornata fitta per Enrico Letta, che proprio nel giorno della Liberazione,  ha iniziato le consultazioni con i partiti nel tentativo di arrivare a presentare una squadra di governo dalle larghe intese.

Pubblicato in Primo piano

COLONIA - Sono iniziate oggi a Colonia le riprese de IL FUTURO coproduzione  a quattro tra l’italiana Movimento Film di Mario Mazzarotto, la cilena Jirafa di Bruno Bettati, la società tedesca Pandora Film rappresentata da Christoph Friedel e la spagnola Astronauta di Luis Angel Ramírez.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

bianco.png