Mercoledì, 16 Maggio 2012 13:41

Monti: "Insofferenza legittima. Grazie a chi rischia allo sportello"

Scritto da
Mario Monti al Forum Pa di Roma Mario Monti al Forum Pa di Roma Canale Flickr Forum Pa

Mentre la temperatura sociale nel Paese continua a salire dopo gli attacchi alle sedi di Equitalia, la situazione drammatica dell'occupazione e il ritorno delle Borse nel mirino della speculazione, Mario Monti ringrazia "i dipendenti della Pubblica amministrazione che corrono rischi per la loro incolumità fisica".

Il premier, intervenuto al Forum Pa che si apre oggi alla Nuova Fiera di Roma, ha ammesso: "Il fatto che una certa insofferenza sia giustificata non significa che la loro importanza sia meno essenziale e che non debbano avere il rispetto dei cittadini. Lavoreremo per ricostruire un rapporto basato sulla fiducia", ha annunciato ribadendo ("avrò in futuro occasioni per farlo più da vicino") la "vicinanza del governo ai membri della pubblica amministrazione chiamati a funzioni impopolari".

Siamo ancora in emergenza - Nonostante le definizioni di Fase 1 e Fase 2 vengano proprio da Palazzo Chigi, Monti sottolinea come una dicotomia basata su rigore prima e crescita poi non abbia motivo di esistere. "Se per fase uno parliamo di gestire una crisi che comporta ancora aspetti di emergenza siamo ancora nel pieno della fase uno", ha sottolineato  il presidente del Consiglio accennando a "quello che vediamo in Europa, e in Grecia. E all'agenda del G8 di Camp David dove a preoccupare è soprattutto l'economia dell'Eurozona". "Se per fase due si intende l'impegno per la crescita - ha continuato il premier - è un lavoro che il governo sta facendo fin dal suo insediamento".

Dossier Europa sul tavolo del G8 - L'incapacità di Atene a formare un governo dopo le elezioni - più che l'indebolimento della cancelliera tedesca Angela Merkel dopo il voto amministrativo in Westfalia -  sta spingendo i mercati a bruciare miliardi di euro di capitalizzazione mentre lo spread Btp-Bund, ovvero il differenziale tra i titoli di Stato tedeschi e quelli italiani, torna a preoccupare. Eppure la situazione è meno grave di quando Silvio Berlusconi ha lasciato Palazzo Chigi. "Vediamo qual é la preoccupazione principale dell'agenda del G8 che comincerà presto a Camp David - ha ribadito Monti al convegno inaugurale del Forum della Pubblica Amministrazione -  è soprattutto su temi strategici di vasta portata, sul tema economico dell'economia europea, dell'Eurozona. Abbiamo la grande tranquillità psicologica e politica che all'interno e all'esterno del Paese, e credo che l'ambasciatore Usa Thorne (presente al convegno, ndr) potrebbe autorevolmente confermarlo" che "l'Italia si trova in una situazione completamente diversa" se si confronta "una situazione di crisi come quella di oggi con quella nella quale questo governo ha esordito a metà novembre".

bianco.png