Lunedì, 04 Marzo 2013 11:05

Vaticano, aperta Congregazione pre-Conclave

Scritto da

 CITTA' DEL VATICANO - Membri del Collegio cardinalizio, sia "elettori" che non, riuniti nell'Aula del Sinodo.

Inizia la prima delle Congregazioni generali in preparazione del Conclave. Alcuni dei cardinali sono arrivati all'Aula Paolo uno alla volta, altri in piccoli gruppi. In formazione compatta è arrivato il gruppo degli statunitensi, a bordo di una capiente monovolume. In due gruppi separati, invece, i brasiliani. Nessuno ha voluto rilasciare dichiarazioni.  Al momento, non ci sono disposizioni-extra che obbligano i cardinali a mantenere un totale riserbo durante i giorni delle congregazioni. Nel 2005 Joseph Ratzinger, all'epoca cardinale decano, impose il silenzio a tutti i porporati. In linea teorica, i cardinali all'uscita possono comunque parlare con chi vogliono.

Due specie di Congregazioni

Ci sono due specie di Congregazioni dei Cardinali: una generale, cioè dell'intero Collegio, fino all'inizio della elezione e l'altra particolare. Alle Congregazioni generali, spiega la Universi dominici gregis, devono partecipare tutti i Cardinali non legittimamente impediti. Tuttavia ai Cardinali, che non godono del diritto di eleggere il Pontefice, è concessa la facoltà di astenersi, se lo preferiscono, dalla partecipazione a tali Congregazioni generali. La Congregazione particolare, invece, è costituita dal cardinale Camerlengo e da tre cardinali, uno per ciascun Ordine, estratti a sorte tra i Cardinali elettori già pervenuti a Roma. Ma l'ufficio di queste tre porpore cessa dopo tre giorni, ed al loro posto, sempre mediante sorteggio, ne succedono altri tre con la stessa scadenza, anche dopo iniziata l'elezione.

Attività preparatorie al Conclave entrano nel vivo

A quattro giorni dall'inizio della sede vacante, le attività preparatorie al Conclave, entrano nel vivo. Seguirà un'altra riunione alle 17.00, dopo di che saranno gli stessi cardinali a decidere se continuare a riunirsi due volte al giorno. Si tratta di riunioni a cui partecipano tutti i cardinali nel periodo di sede vacante, dove in genere cominciano a definirsi le prime cordate in vista dell'ingresso in Sistina, che vedono il Camerlengo cardinale Tarcisio Bertone e il decano del Collegio cardinalizio cardinale Angelo Sodano assumere ruoli-chiave, dovendone gestire il funzionamento.

bianco.png