Visualizza articoli per tag: enogastronomia

ROMA - Presso il foyer dell’Auditorium della Conciliazione a Roma, nelle giornate di 25, 26 novembre e 6 dicembre, verrà ospitata un’iniziativa per far conoscere ed apprezzare alcuni prodotti di eccellenza tipici della Regione Lazio.

Pubblicato in Enogastronomia
Etichettato sotto

Quasi 2500 i locali recensiti. Molte conferme e grandi novità

Pubblicato in Enogastronomia
Etichettato sotto

ROMA - Lunedì 24 ottobre, al Mercato Centrale Roma, si è festeggiato il Mortadella Day, giunto alla sua X edizione e nato per celebrare l'anniversario del 24 ottobre 1661, quando il Cardinal Farnese emise il Bando con cui si stabilivano le regole per la produzione della Mortadella Bologna (vero e proprio antesignano dell'odierno Disciplinare di produzione IGP).

Per l'occasione, tre stelle della cucina si sono cimentate in uno show-cooking dove la regina rosa è stata  protagonista in tre versioni regionali: laziale, con lo chef Antonio Ziantoni (una stella Michelin) che ha proposto la Mortadella in brodo, emiliana, con il Re del Panino Daniele Reponi, che ha presentato il Mortadella Bologna Burger e francese, con lo chef Bernard Fournier, che ha preparato le Tagliatelle di crepes, Mortadella Bologna, burro bianco e finocchietto. 

Giudici d'eccezione per lo showcooking: il campione olimpionico Massimiliano Rosolino e l'attrice e conduttrice Flora Canto, neo-sposa dell’attore Enrico Brignano. A guidare il contest tra i tre chef è stata la giornalista e conduttrice televisiva Federica De Denaro che dal 2016 a Linea Verde, gira in lungo e in largo il Paese per far conoscere le meraviglie della nuova cucina urbana. L’evento, ha inoltre visto la partecipazione del biologo nutrizionista Lorenzo Traversetti, e nel primo pomeriggio si è poi tenuta l’esclusiva Masterclass di Sonia Peronaci, cuoca, scrittrice, conduttrice televisiva e blogger.

“Siamo soddisfatti dell’esito di questa X edizione del Mortadella Day - dichiara Gianluigi Ligasacchi, direttore del Consorzio italiano tutela Mortadella Bologna - sul web ha visto la numerosa partecipazione degli utenti della nostra community, che con l’hashtag #MortadellaDay hanno postato foto, video e ricette con la Mortadella Bologna, che è stata anche la protagonista assoluta dei piatti realizzati dai tre chef internazionali e dall’autorevole food influencer, dando prova della sua estrema versatilità in cucina che la rende il salume ideale per godersi la vita in ogni momento e in ogni luogo da 361 anni”.

In occasione del Mortadella Day, una modella in abito lungo - ovviamente rosa - “La Sposa Perfetta”, ha girato tra i corner del Mercato Centrale, dove gli artigiani hanno proposto le loro originali interpretazioni della Mortadella Bologna IGP, realizzando un vero e proprio percorso gastronomico.

Il Presidente del Mercato Centrale, Umberto Montano, ha commentato con soddisfazione l’evento: “La mortadella appartiene all’Italia come i suoi tesori più preziosi. Non ricordo momento della mia vita professionale (oltre 50 anni) in cui il ricorso alla mortadella non mi abbia permesso di risolvere un problema o produrre un entusiasmo. Benvenuta al Mercato Centrale Roma alla Regina Rosa e che continui con la fortuna di sempre”.

LE REGIONI

Il Lazio, con 2 milioni e mezzo di kg venduti, risulta essere la seconda Regione per consumo di Mortadella Bologna - dopo la Lombardia e prima dell’Emilia-Romagna - che è comunque apprezzata in tutta Italia senza distinzione di età o di genere. Sul fronte export, invece, la Francia rappresenta il principale mercato di riferimento, con una quota del 30%.

La comunicazione del Mortadella Day è un’iniziativa che rientra nel programma di “DELI.M.E.A.T. Delicious Moments European Authentic Taste”, il progetto promozionale e informativo che unisce tre consorzi agroalimentari per la tutela dei salumi DOP e IGP, cofinanziato dall’Unione Europea e rivolto al mercato italiano e francese. La campagna prevede la promozione delle seguenti eccellenze alimentari: Mortadella Bologna IGP, Salamini Italiani alla Cacciatora DOP, Zampone Modena IGP e Cotechino Modena IGP con l’obiettivo di contribuire ad aumentarne il livello di conoscenza e riconoscimento e la competitività e il consumo consapevole in Italia e in Francia. 

Consorzio italiano tutela Mortadella Bologna

Il Consorzio Mortadella Bologna si è costituito nel 2001, a seguito del riconoscimento dell’IGP alla Mortadella Bologna - avvenuto nel 1998 - e al conseguente avvio della certificazione da parte dei produttori. Il Consorzio, che ha come scopo la tutela e la valorizzazione della Mortadella Bologna IGP, in collaborazione con il Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali promuove la Mortadella Bologna IGP e svolge attività di difesa del marchio e della Denominazione dalle imitazioni e dalle contraffazioni. Il Consorzio garantisce un’alta qualità di base che ogni produttore migliora secondo la propria esperienza e professionalità. Un’attività costante che ha come unico obiettivo, che è anche la finalità di tutte le aziende, con i loro marchi, di garantire ai consumatori un prodotto dalle caratteristiche uniche per qualità e gusto, un prodotto ad alto valore nutrizionale, con una composizione di proteine nobili, minerali e grassi insaturi perfettamente in linea con le tendenze della moderna scienza nutrizionale.

 

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Lunedì, 17 Ottobre 2022 18:34

Presentata la guida dei vini del Gambero Rosso

Circa 27mila aziende recensite, 46mila le etichette degustate e valutate da 70 collaboratori, in circa 6 mesi di lavoro 455 i Tre Bicchieri di cui 154 Tre Bicchieri verdi e 67 Tre bicchieri al di sotto dei 15 euro. 

Pubblicato in Enogastronomia
Etichettato sotto

Gunta alla 33sima edizione è stata presentata allo Spazio Field di Palazzo Brancaccio a Roma, dove si è svolta la premiazione anche in diretta streaming 

Pubblicato in Enogastronomia
Etichettato sotto

La Sardegna è un’isola straordinaria. Una meta suggestiva, che sa conquistare anche i turisti più disattenti. Immergersi in una terra così, significa andare alla ricerca di tutto ciò che fa bene al cuore, alla mente e all’anima. La Sardegna, infatti, offre a chiunque decida di visitarla tour di straordinaria bellezza. Tappe uniche, in cui conoscere la storia dell’isola e assaporare i piatti della tradizione locale.

Pubblicato in Società

MARINA CORTA (Lipari) Si sta celebrando “Ciavuri e Sapuri”, evento dall’1 al 5 giugno ospitato nella piazza principale di Marina Corta (Lipari).

Pubblicato in Enogastronomia
Etichettato sotto

Il secondo vitigno a bacca bianca più piantato in Borgogna dopo il famoso Chardonnay è l'Aligoté, che ha avuto a lungo una cattiva fama per la produzione di vini piuttosto acidi. In realtà, tutto ciò di cui c’è bisogno per produrre buon vino con quest’uva sono un buon vignaiolo e un controllo al ribasso delle rese della vite per far emergere la sua vera natura.

Pubblicato in Enogastronomia

Il Picciolo Etna Golf Resort di Castiglione di Sicilia ha ospitato, dal 2 al 4 aprile, il successo di una manifestazione enoica che esalta i prodotti di un territorio, quello etneo, con una spiccata vocazione alla viticoltura ed alla produzione vinicola, viste anche le peculiarità uniche espresse dall’universo Etna.

Pubblicato in Enogastronomia
Etichettato sotto

La cucina del territorio come driver turistico della Capitale. La cucina del territorio non è soltanto un valore identitario e culturale ma anche un formidabile strumento di soft power.

Pubblicato in Enogastronomia
Etichettato sotto
Pagina 1 di 10

bianco.png