Visualizza articoli per tag: immobiliare

ROMA - Questa giornata segna l'ennesima sconfitta per il Paese, soprattutto per la Giustizia. Montecitorio ha approvato un emendamento proposto dalla lega Nord, precisamente da Gianluca Pini, che introduce la responsabilità civile dei magistrati, ovvero se il giudice sbaglia dovrà pagare di persona.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Le parole pronunciate da Silvio Berlusconi, che ha definito la vicenda sulla P4 un'inchiesta che si "basa sul nulla" hanno scatenato la reazione dell'Associazione nazionale magistrati.  

Pubblicato in Società

DEAUVILLE - In Italia non è più tollerabile l'interferenza di alcuni magistrati della pubblica accusa nei confronti dei rappresentanti del popolo democraticamente eletti». Lo ha detto il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa al termine del G8 di Deauville. «Ho visto i titoli di alcuni giornali che hanno dato ampio risalto ad una mia conversazione con Obama» di cui è stato «riportato solo un frammento fuori dal contesto di un ragionamento più ampio», ha continuato Berlusconi aggiungendo: «È mio preciso dovere - ha aggiunto - ogni volta che mi trovo in un contesto internazionale spiegare quale sia la situazione in Italia anche di quelle vicende che possono minare la credibilità» dell'Italia.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

I parlamentari e i membri del Governo dovrebbero poter subire il giudizio al pari di qualsiasi cittadino. Ogni forma di protezione e immunità non è altro che l’approntamento di uno scudo immunitario che la Costituzione vigente vieta

Pubblicato in Dazebao le idee

I parlamentari e i membri del Governo dovrebbero poter subire il giudizio al pari di qualsiasi cittadino. Ogni forma di protezione e immunità non è altro che l’approntamento di uno scudo immunitario che la Costituzione vigente vieta

Pubblicato in Dazebao le idee

ROMA – Silvio Berlusconi e i suoi gerarchi forse non sono mai stati così in difficoltà. I segnali erano inequivocabili quando, il 6 aprile, il premier accusò la procura di Milano di utilizzare gli stessi metodi delle Brigate rosse, poi il giorno successivo di considerare l’eventualità di una commissione parlamentare di inchiesta per accertare l’esistenza di un’associazione a delinquere costituita da magistrati per scalzare dalla sua poltrona il presidente del consiglio. Un nervosismo lampante, che metteva a nudo il volto predatorio del Cavaliere, quello denunciato per 17 anni dai suoi veri oppositori, fin da quando decise la “discesa in campo”.

Pubblicato in Primo piano

MILANO – Un Berlusconi a ruota libera, oramai, senza più alcun freno inibitorio. Ripete in continuazione le peggiori accuse contro i procuratori di Milano, tanto che, a qualsiasi persona sensata, non resta da chiedersi fino a quando gli sarà permesso seminare le macerie istituzionali nel nostro Paese.

Pubblicato in Primo piano

ROMA – Giorgio Napolitano vuole vederci chiaro sulle conseguenze che potrà produrre l’accorciamento dei termini di prescrizione, la legge ad personam varata ieri dalla Camera dei deputati. “Valuterò le conseguenze della legge prima della sua approvazione definitiva da parte del Senato” ha dichiarato oggi.

Pubblicato in Primo piano

ROMA – I campioni del “garantismo”, quelli che sono contro il “puritanesimo moralista” della sinistra, vogliono Giuseppe Cascini, segretario dell’Associazione nazionale magistrati, sulla croce. Dopo le dichiarazioni rese ieri da questo magistrato (“Questo governo non è legittimato a fare una riforma della giustizia”), si è scatenata la canea berlusconiana per silenziare una volta per tutte la libera voce del segretario dell’Anm.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Tenuto conto che appena una settimana prima della presentazione della riforma costituzionale sulla giustizia «il Pdl ha definito gli uffici giudiziari di Milano avanguardia rivoluzionaria», «a mio avviso questa maggioranza non ha la legittimazione storica, politica, culturale e anche morale per affrontare questo tema». Lo ha detto il segretario dell'Associazione nazionale magistrati, Giuseppe Cascini, intervenendo al convegno su processo breve e riforme costituzionali della giustizia organizzato da Nichi Vendola.

Pubblicato in Primo piano

bianco.png