Visualizza articoli per tag: arresti

NAPOLI - Il sindaco pd di Ischia, Giuseppe Ferrandino, è stato arrestato insieme ad altre nove persone  nell'ambito di un'inchiesta sulle opere di metanizzazione che hanno interessato i comuni dell'isola. Le misure cautelari sono state emesse dal Gip del Tribunale di Napoli, Amelia Primavera, che ha concordato con le risultanze delle indagini coordinate dalla procura di Napoli - procuratore aggiunto Alfonso D'Avino e i sostituti procuratori Woodcock, Carrano e Loreto.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Mercoledì, 25 Marzo 2015 07:38

Isis. Smantellata cellula in Italia. Tre arresti

ROMA - Una cellula di estremisti islamici che operava tra l'Italia e i Balcani è stata smantellata dall'Antiterrorismo della Polizia, al termine di una lunga indagine. La cellula, secondo quanto si apprende, era dedita al reclutamento di aspiranti combattenti e al loro instradamento verso le milizie dell'Isis. 

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Grandi opere, appalti e tangenti. Questi gli ingredienti scaturiti nell'ambito dell'inchiesta della procura di Firenze che ha portato all'arresto di 4 persone, mentre 50 sono indagate.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Venerdì, 09 Maggio 2014 15:20

Una Italia corrotta a livello internazionale

ROMA - L’origine dell’arresto dell’ex senatore Claudio  Scajola,  già ministro della Repubblica, è stato determinato da fondi neri della Lega Nord di Matteo Salvini . I rapporti tra l’ex ministro e la moglie del più giovane Matacena, la modella Chiara Rizzo  (arrestata insieme con la madre Raffaella De Carolis) hanno avuto un ruolo nella cattura dell’ex parlamentare di Forza Italia che aveva conquistato la popolarità mediatica e molte reazioni ironiche  quando, interrogato  alcuni anni fa (2003) da molti giornalisti,  aveva candidamente  risposto dicendo che non sapeva chi avesse pagato la sua abitazione di fronte al Colosseo. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Nuovo terremoto sull’affidamento degli appalti legati a Expo. Da questa mattina duecento uomini della Guardia di Finanza sono al lavoro per eseguire le ordinanze cautelari emesse nell’ambito dell’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto della Dda di Milano, Ilda Boccassini e dai pm Claudio Gittardi e Antonio D'Alessio.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Blitz dei carabinieri del Ros questa mattina, in diverse regioni italiane, contro «un gruppo riconducibile a diverse sigle di ideologia secessionista, che aveva progettato varie iniziative, anche violente, finalizzate a sollecitare l'indipendenza del Veneto e di altre parti del territorio nazionale dallo Stato italiano».

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Indagato anche l'ex presidente Piero Marrazzo. Zingaretti prende le distanze dai due dirigenti: "Non potevano essere rimossi dal loro incarico"

Pubblicato in Primo piano

GENOVA - Dopo tredici anni si conclude un altro capitolo della controversa vicenda dell’irruzione alla scuola Diaz di Genova, avvenuta la sera del 21 luglio 2001, nei giorni in cui si svolgeva il G8. Tre superpoliziotti sono stati condannati per ciò che avvenne quella notte, colpevoli di falsa attestazione sulla presenza di bottiglie Molotov nella scuola, portate lì per giustificare l’irruzione.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Venerdì, 30 Agosto 2013 16:26

Egitto, arrestati sei giornalisti al Jazeera

ROMA - La decisione di chiudere al Jazeera di fatto fu presa in Egitto il giorno di ferragosto, all’indomani dell’arresto a Rabaa di due giornalisti dell’emittente del Qatar: Abdullah al Shami e il cameraman Mohammed Badr. Il consiglio dei ministri del governo provvisorio chiese ai dicasteri interessati di intervenire per garantire la “sicurezza nazionale”.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Questa intervista a Gianni Dragoni, realizzata un anno fa per il film documentario "Suicidio Italia - Storie di estrema dignità" prodotto da Alessandro Tartaglia Polcini per la regia di Filippo Soldi, recentemente premiato con il Globo d'Oro nella sezione documentari, dimostra con estrema chiarezza gli "affari" della famiglia di Salvatore  Ligresti, arrestato ieri assieme ai tre figli Giulia, Jonella e Paolo, quest'ultimo latitante tuttora in Svizzera.

Pubblicato in Primo piano

bianco.png