I ricercatori del Wertheim College of Medicine stanno lavorando sulla premessa che una comprensione più profonda del ruolo degli zuccheri nello sviluppo e nella progressione del cancro porterà a trattamenti e cure migliori

Uno studio, frutto della collaborazione tra l’Istituto di fisica applicata “Nello Carrara” del Consiglio nazionale delle ricerche, il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Firenze ed il Centro studi CAMNES, ha evidenziato come il “Deep Learning”, che utilizza algoritmi basati su reti neurali per l’analisi delle immagini, possa essere adoperato anche per classificare l’antica scrittura geroglifica egizia, gettando le basi per lo sviluppo di nuovi strumenti a supporto della traduzione di testi.

Ricercatori del Cnr-Nano in collaborazione con Scuola Normale Superiore hanno realizzato una memoria a superconduttore di nuova concezione, più stabile e robusta, per la futura computazione ultraveloce. Lo studio è pubblicato su Nature Communications

Buone notizie per chi soffre di bronchiectasie non legate alla fibrosi cistica (Non-Cystic Fibrosis Bronchiectasis - NCFB).

Dal 10 al 12 settembre al via la prima edizione del Festival dell'Ingegneria che si terra' al Politecnico di Milano per mostrare in soli tre giorni tutte le attivita' che fervono nei laboratori, le ricerche in corso, la storia dei pionieri della scienza, la bellezza e l'emozione di una scoperta.

Il circuito sviluppato da un dottorando del Politecnico di Torino abbatte i consumi e riduce le dimensioni rispetto alle soluzioni allo stato dell’arte

Grazie a una infrastruttura robotica d’avanguardia, saranno ricomposti migliaia di frammenti degli affreschi della Casa dei Pittori al lavoro e della Schola Armatorarum 

Uno studio delI'Istituto Veneto di Medicina Molecolare Vimm e dell'Universita' di Padova ha individuato i segnali con cui il tumore altera i neuroni motori, cioe' le cellule nervose (neuroni) che si trovano all'interno del sistema nervoso centrale (SNC) il cui compito e' quello di trasferire il segnale all'esterno di esso per controllare i muscoli.

Una nuova variante proteica, espressa unicamente dai vasi sanguigni tumorali, è stata scoperta nell’ambito di uno studio sostenuto da AIRC presso l’Istituto di genetica molecolare del Cnr di Pavia.

Pagina 1 di 65

bianco.png