Giovedì, 13 Agosto 2020 10:03

Industria 4.0: il 5G accelera l'innovazione nelle fabbriche intelligenti

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Adottare l'uso della tecnologia 5G per migliorare l'automazione nelle fabbriche di produzione. 

Le fabbriche intelligenti utilizzano nuove tecnologie per creare un ecosistema sostenibile, adottando l'automazione per influire su operazioni, processi  e filiera di produzione. Spesso denominate Industria 4.0, queste fabbriche intelligenti ottimizzano la gestione dei dati e l'intelligenza artificiale e rimangono in contatto con il 5G.

Ottimizzazione del 5G

Il 5G offre una larghezza di banda e una velocità molto maggiori rispetto a qualsiasi rete precedente ed è quindi un catalizzatore della nuova rivoluzione industriale. Sfruttando i dati, il 5G ha una latenza inferiore e consente ai dati di viaggiare a una velocità molto più veloce. Il 5G potrebbe potenzialmente sostituire le connessioni fisse e cablate, il che significa che il processo di produzione può raggiungere un livello e una velocità di innovazione molto più elevata.

Il 5G è una rete altamente affidabile, il che significa tempi dall'inizio alla fine più brevi per "riconfigurazione della produzione in fabbrica, modifiche al layout e alterazioni", come affermano alcuni tra i principali fornitori nel settore dell'Information and Communication Technology.

Fabbrica intelligente

Si ritiene che la produzione sia uno dei settori più importanti per l'innovazione e la digitalizzazione industriale della tecnologia 5G. In un recente studio, The 5G Business Potential, il mercato previsto nel 2026 sarà di 113 miliardi di dollari, il che significa una crescita del 7% rispetto alle attuali previsioni sui ricavi dei servizi.

L'ultima tecnologia è molto avanzata ed è un enorme passo avanti per l'industria manifatturiera, poichè consente di ridurre il lavoro manuale, accelerare l'automazione e ridurre i costi. Infatti, la connettività 5G veloce e sicura abilita la fabbrica intelligente con operazioni agili e produzione flessibile, utilizzando soluzioni industriali come magazzini automatizzati, assemblaggio automatizzato, imballaggio, movimentazione dei prodotti e carrelli autonomi.

La situazione 

In Italia è prevista la realizzazione di qualche migliaia di antenne. In Europa ne sono previste meno di 100 mila contro le 600-800 mila attese in Cina.  Indubbio che il 5 G sarà il collante delle tecnologie dalla realtà virtuale all’automotive, dall’industria 4.0 ai big data, ma soprattutto  sarà l’intelligenza artificiale a fare da padrone a queste nuove tecnologie.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Cultura

Opinioni

DPCM. Lettera aperta di Viviana Toniolo, attrice e direttrice dello storico teat…

DPCM. Lettera aperta di Viviana Toniolo, attrice e direttrice dello storico teatro Vittoria di Roma

Il patatrac è fatto! Il dissenso per la decisione di chiudere cinema e teatri è stato espresso, in questi giorni, da tante voci della cultura di grande risonanza e da...

Viviana Toniolo, Direttrice Artistica del Teatro Vittoria - avatar Viviana Toniolo, Direttrice Artistica del Teatro Vittoria

Ricerca. Individuati nuovi meccanismi molecolari implicati nel danno renale

Ricerca. Individuati nuovi meccanismi molecolari implicati nel danno renale

Grazie alle competenze dei ricercatori, e soprattutto alla multidisciplinarietà del gruppo di ricerca diretto dal Nefrologo, Dr Renzo Bonofiglio, in questi anni presso il Centro di Ricerca, collocato all’interno della...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Passione animale

Stop al santuario per la riproduzione delle balene nell'Oceano Atlantico

Il Giappone vince ancora e il summit mondiale in Slovenia vota “no”. «È un’enorme delusione - spiega Kitty  Block di Humane Society International - hanno vinto nuovamente quelle nazioni con un...

Maria Grazia Filippi - avatar Maria Grazia Filippi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]