Giovedì, 17 Marzo 2022 14:00

I CRO,Contract Research Organization, realtà indispensabili per la ricerca

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Un contract research organization è un’organizzazione che fornisce servizi di supporto per l’industria farmaceutica e per le aziende che operano nel campo medico

Questi centri sono diventati fondamentali in tutte le fasi della sperimentazione clinica, rivestendo un ruolo decisamente rilevante per quanto riguarda i trial e altre operazioni tipiche del settore farmaceutico. In sostanza i CRO ricoprono un fondamentale supporto per le aziende del settore farmaceutico e delle biotecnologie, per adempiere ad alcuni dei compiti di processo in uno studio clinico, offrendo un supporto finalizzato a migliorarne l’efficacia e la validazione.

La normativa italiana, tramite il Ministero della Salute, ha introdotto questo concetto con il Decreto Ministeriale del 15 novembre 2011, denominato “Definizione dei requisiti minimi per le organizzazioni di ricerca a contratto (CRO) nell'ambito delle sperimentazioni cliniche di medicinali”.
Il mercato delle CRO sta crescendo in maniera esponenziale: a supporto di ciò, il fatto che un’organizzazione di questo tipo può essere rappresentata da una piccola azienda, così come da un grande gruppo.
Attualmente la dimensione del settore CRO globale ha sostenuto una crescita di circa l'8% nel corso degli anni, raggiungendo circa 37,1 miliardi di dollari nel 2018.

Motivo per cui queste organizzazioni hanno e continuano a subire cambiamenti significativi. Alcune delle tendenze nuove e consolidate nelle CRO sono il risultato dei progressi tecnologici, mentre altre sono emerse in risposta alle pressioni del mercato o alla pandemia di COVID-19. Gli esperti affermano che la spesa per ricerca e sviluppo ha continuato a crescere negli ultimi 15 anni, tant'è che le CRO continuano ad affrontare una serie di sfide, dalla pressione competitiva fino all'evoluzione dei modelli di coinvolgimento dei pazienti. Attualmente operano più di 1.100 aziende CRO a livello globale, guidato da IQVIA, Covance, LabCorp, Syneos, Charles River , Parexel, ICON, PRA, PPD e Wuxi AppTec, solo per citarne alcuni.

In Italia ne sono presenti 194, (106 italiane e 88 a capitale estero) e coinvolgono al loro interno circa 3.500 addetti, nonostante come segnala il rapporto dell’Associazione italiana contract research organization (Aicro), sia difficile trovare personale altamente specializzato per questo delicato settore.

bianco.png