Mercoledì, 13 Luglio 2022 09:42

Infocert e Crif lanciano l'innovativa piattaforma integrata

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si tratta della più evoluta soluzione per i processi di identificazione, contrattualizzazione e verifiche antiriciclaggio per l’onboarding di clienti in ambito Financial Services

Tinexta Group, la più grande Autorità di Certificazione europea e società leader in Europa nel mercato del Digital Trust, e CRIF - azienda globale specializzata in sistemi di informazioni creditizie e di business information, analytics, servizi di outsourcing e processing nonché avanzate soluzioni in ambito digitale per lo sviluppo del business e l’open banking - annunciano di aver completato il processo di integrazione delle rispettive piattaforme tecnologiche in ambito KYC (Know Your Customer) con l’obiettivo di offrire al mercato la più evoluta soluzione per i processi di identificazione, contrattualizzazione e verifiche antiriciclaggio per l’onboarding di clienti in ambito Financial Services.

La progressiva digitalizzazione nel rapporto cliente-banca impone una rivisitazione dei processi di on-boarding dei clienti e delle relative verifiche di compliance. Tale tendenza, accelerata negli ultimi anni dalla pandemia, è destinata a crescere ulteriormente nei prossimi anni spinta anche dalla rapida diffusione degli strumenti di identità digitale.

Infocert e CRIF, entrambi leader nelle diverse fasi della catena del valore nei processi di compliance bancaria, da oggi uniscono le forze per proporre al mercato una soluzione di digital onboarding ancor più completa, integrata, secure by design e conforme a tutte le normative nazionali e comunitarie.Infocert contribuisce alla partnership con le competenze verticali, la proprietà intellettuale dei suoi 22 brevetti e la piattaforma TOP® - Trusted Onboarding Platform per l’onboarding e la contrattualizzazione remota, adottata da oltre 120 clienti in 30 paesi e con oltre 20 milioni di onboarding già completati.

CRIF, dal canto suo, porta in dote alla partnership le proprie avanzate competenze analitiche, il proprio ecosistema di credit & business information proprietarie nonché un set di soluzioni innovative per la gestione dei processi di KYC per l’onboarding della clientela retail.Tra i principali benefici derivanti dalla partnership, oltre alla semplificazione dell’offerta, va sottolineata anche la comodità di potersi affidare ad un’unica piattaforma integrata e pacchettizzata, dotata di avanzate caratteristiche di sicurezza, adatta a rispondere alle esigenze di clienti di qualsiasi dimensione. Inoltre, la piattaforma di Infocert-CRIF è già predisposta per supportare i futuri schemi di identità Europea basati su digital wallet e credenziali di identità.

“L’unione di due champion del panorama Europeo - sottolinea Danilo Cattaneo, CEO di Infocert - consente di offrire ai clienti, in un settore strategico come quello dei Financial Services, la possibilità di affidarsi ad una soluzione sviluppata e gestita in Italia, un fattore strategico ancora più rilevante nell’attuale momento storico: viste le elevate tensioni geopolitiche, è alto il rischio di ingerenze nelle infrastrutture critiche di un paese ad opera di soggetti con logiche gestionali e governance dei dati ubicate al di fuori dei confini nazionali o europei.”

“Questa partnership - afferma Simone Capecchi, Executive Director di CRIF- nasce dalla volontà di offrire al mercato soluzioni sempre più avanzate oltre che in linea con le recenti novità tecniche e regolamentari. Ognuno dei nostri reciproci clienti si caratterizza per un modello di business diverso, un approccio commerciale unico, una specifica visione del modo con cui si interfacciano digitalmente famiglie e imprese.

Pertanto, per poter soddisfare queste esigenze, è necessario un mix di tecnologie, processi, dati e competenze in continua e costante evoluzione che solo due player come CRIF e Infocert, con la loro consolidata esperienza sui mercati più avanzati e competitivi, possono mettere a disposizione di tutti gli operatori europei e non solo. Per noi, questa partnership tra due leader di matrice italiana, è anche un motivo di grande orgoglio, per il nostro Paese e per la nostra comunità digitale”.

bianco.png