Giovedì, 12 Novembre 2015 18:20

WWE. I maggiori wrestler del pianeta fanno vibrare Roma

Scritto da

ROMA (nostro inviato) -  Spettacolo straordinario al Palalottomatica di Roma, quello promosso da D’Alessandro e Galli,  con le superstar della WWE,  federazione che riunisce i più grandi atleti del pianeta.

Palazzetto gremito, non un solo posto vuoto, età media dieci anni, temperata da quella dei genitori, in alcuni casi ancor più appassionati dei figli. Sì perché il wrestling è presente sulla tv italiana dagli anni Ottanta con il mitico Hulk Hogan. Sono oltre quattro decadi che questa disciplina sportina affascina e conquista. Ma veniamo alla tappa romana del tour mondiale della WWE nella prima data italiana nella Capitale. I fan di tutta italiana hanno visto sfilare sul red carpet le Divas e Superstar della WWE accompagnate da alcuni volti noti dello spettacolo e dello sport italiano: l’ex velina e showgirl Maddalena Corvaglia ha sfilato con The Miz e Paige e il campione di rugby Andrea Lo Cicero insieme a Titus O’Neil e Charlotte.  A firmare autografi ai piccoli fan della WWE anche l’attore Claudio Amendola.

Lo Show si è aperto con inaspettata presenza della leggenda vivente del wrestling Rick Flair, in gran forma. Ha scherzato con il pubblico e presentato l’evento e le star presenti per poi lasciare spazio al primo incontro che ha visto come protagonisti i grandiosi Dudley Boyz, i campioni in carica New Day e The Prime Time Players, in pratica i primi tre tag team al mondo. Il Palalottomatica ha vibrato sotto le urla dei fan. Come al solito i New Day prendono il sopravvento ma all’entrata sul ring di Titus O’neil dei Prime Time non c’è n’è più per nessuno. Spazza via i New Day ed esegue la sua mossa, una multipla backbreaker su ogni lato del ring senza avere la possibilità di chiudere a causa di un colpo con il trombone che determina il suo schienamento ad opera dei New Day. Intervengono i Dudley che fanno piazza pulita regalandoci un volo dalle corde per poi terminare con la grandiosa Dudley Death Drop sul tavolo che si frantuma sul ring sotto il corpo di Kofi Kingston dei New Day.

Segue L’incontro tra The Miz e Zack Ryder. Match equilibrato con numerosi capovolgimenti di fronte e un succedersi di tentativi di schienamento. The Miz esegue una DDT ma che porta solo a un conteggio di due. Ryder a terra, The Miz inizia a giocare con il pubblico, Ryder riprende fiato lo lancia contro le corde lo atterra con una Clothesline e poi lo immobilizza per il conteggio finale. 

Terzo match, il gioiello della serata è quello tra Shemus e Cesaro. Inizia bene Cesaro con una serie di powerslam ma Shemus fa valere la propria potenza e forza e scaraventa Cesaro fuori dal ring che rientra proprio al termine del conteggio. Shemus lo afferra in una chockhold dalla quale sembra impossibile uscire Ed ecco che entra sul ring il terzo fighter, il pubblico, che chiama il nome di Cesaro con un coro assordante. Cesaro si libera e spinge Shemus all’angolo colpendolo con ripetuti European Uppercut. Shemus a terra viene contato solo fino a due. Cesaro prova la sua CesaroSwing ma l’avversario riesce a toccare le corde e colpisce Cesaro mentre si allontana, lo issa sulle corde all’angolo per eseguire un superplex  ma Cesaro infila una serie di pugni per poi finire Shemus con una Neutralizer.  Conto di tre e ovazione per Cesaro, vero beniamino della folla. “Siete i migliori fans del mondo.” Dice cesaro al microfono (parla cinque lingue) “Non vedo l’ora di tornare. Grazie Roma”.

Divas. Sul ring di Roma arriva Paige, amata dal pubblico, Alicia Fox e la biondissima Divas Champion Charlotte, figlia di Rick Flair. Un incontro a tre che vede Paige e Alicia contro Charlotte che però riesce sempre a evitare il conto di tre anche perché le due “cattive” continuano a ostacolarsi a vicenda fin quando Charlotte non approfitta di un momento di distrazione delle due con Paige fuori dal ring per schienare la venere nera Alicia con tripudio dei fan innamorati della splendida Charlotte.

C’è anche il tempo di assistere all’incontro più breve della serata con i sui due minuti, forse anche meno che ha visto contrapposti Bo Dallas e Curtis Axel, proprio quest’ultimo si aggiudica il match. Bo , visibilmente scosso chiede con la sua suadente evocina di ripetere l’incontro perché non era ancora pronto ma dagli spogliatoi esce R-Truth che infiamma la platea con il suo singolo What’s up (è anche un rapper) e ovviamente liquida Bo Dallas ancor più velocemente. Interessante il match tra Dolph Ziggler e Tyler Breeze che entra in scena accompagnato da una splendida bionda tutte curve apprezzata dalle migliaia di fan nell’arena. L’incontro con il più alto numero di conteggi. I due si equivalgono fisicamente e tecnicamente anche se Breeze può fare affidamento sull’appoggio della biondona che graffia più volte il viso di Ziggler e che addirittura lo colpisce con il tacco dodici della sua scarpa. L’arbitro la caccia via dall’arena e subito dopo Dolph scaraventa a terra Breeze vincendo l’incontro. 

Match dei veri pesi massimi del circuito tra Big Show e Kane. Kane inizia l’incontro prendendo un bastone da sotto il ring colpendo Big Show a una gamba, mossa inutile perché Big sottrae il bastone a Kane e lo spezza gettandolo via. Kane scende dal ring prende una sedia pieghevole da bordo ring e colpisce l’avversario alla schiena, cnto di due per Big Show. Kane fissa la sedia all’angolo ma non fa in tempo a voltarsi che viene travolto da Big Show. Messo all’angolo Big si fa distrarre dal pubblico, Kane riprende fiato e atterra Show, non prova a schierarlo ma prende un tavolo da sotto il ring posizionandolo vicino a un angolo. Big Show Si riprende, colpisce con una testata Kane e lo posiziona proprio sul tavolo, sale sulle corde ma Kane ha sette vite, Velocemente ma lo afferra con una chokeslam e lo scaraventa sul tavolo. Incontro terminato con Big Show inerme a tappeto. Ovazione per Kane, beniamino dei più piccoli. 

Chiude la serata l’incontro tra Dean Ambrose e l’attuale campione intercontinentale Kevin Owens. Dean domina ma prima parte dell’incontro tanto che il primo conteggio è proprio per Owens che domina la seconda parte mettendo a segno la sua powerbomb. L’incontro termina con una rissa a cui prendono parte Dolph Ziggler, Shemus, cesaro, i Dudley Boyz, i New Day. Kevin viene accerchiato sul ring da Cesaro, i Dudley, Ziggler e Dean Ambrose che lo finisce.  Appuntamento per questa sera all’arena di Bilogna per le 20. E poi in aprile con il ritorno in Italia delle superstars della WWE a Firenze e a Milano.

Sam Stoner

Scrittore

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Andrea Camilleri, “contastorie” per sempre

Andrea Camilleri se ne è andato, a 94 anni,  mentre un suo racconto, l’ennesimo, era appena uscito in libreria e mentre si era appena spenta l’eco televisiva dell’ottava replica del...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Leggere i dati sull’economia. La storia dell’ESM raccontata dall’interno. Sovran…

Pochi giorni fa è stato diffuso dall’ESM, uno degli enti che è stato protagonista assoluto della storia economica contemporanea, un libro che ripercorre quanto avvenuto negli ultimi anni. Safeguarding the euro...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]