Roberto Bertoni

Roberto Bertoni

URL del sito web: http://www.dazebaonews.it

Marcinelle, sessant’anni fa. Era l’8 agosto 1956 quando 262 minatori, di cui 136 italiani, rimasero intrappolati all’interno della miniera di Marcinelle, morendo in maniera atroce e segnando una delle più gravi stragi sul lavoro di tutti i tempi.

Centodieci anni fa, il 5 agosto 1906, nasceva a Catania quello che è unanimemente considerato uno dei più grandi fisici di tutti i tempi: parliamo di Ettore Majorana, protagonista insieme a Fermi, Amaldi, Pontecorvo, Segrè, Rasetti e al chimico Oscar D'Agostino, di quel celebre gruppo di scienziati che è stato ribattezzato "i ragazzi di via Panisperna".

Venerdì, 05 Agosto 2016 11:25

Rio: le Olimpiadi di Jorge Amado

Quando arrivano le Olimpiadi, tutto si ammanta di magia, di splendore, di leggerezza. Se i Giochi si svolgono in Brasile, poi, tutto diventa Samba, Capoeira, Bossa Nova, follia e meraviglia a volontà, al pari del litorale di Ipanema, della distesa sabbiosa di Copacabana e di tutto ciò che rende Rio de Janeiro una delle città più affascinanti e contraddittorie al mondo. 

1° agosto 1976, circuito del Nürburgring. Niki Lauda perde il controllo della sua Ferrari e incappa in un incidente spaventoso, con la vettura che, dopo aver sbattuto contro un guard-rail esterno, rimbalza in mezzo alla pista e va in fiamme e il pilota che, essendo volato via il casco a causa della violenza dell'urto, perde conoscenza e inala ogni sorta di sostanza tossica, al punto che ancor più che delle ustioni i medici si preoccupano dei veleni che il campione austriaco ha inalato.

Sabato, 30 Luglio 2016 21:19

Anna Marchesini e il suo sorriso amaro

Se era un sorriso, quello della grande Anna Marchesini era un sorriso amaro. Grandissima attrice comica e animatrice, insieme a Solenghi e Lopez, di un trio esilarante che ha attraversato gli anni Ottanta e i primi anni Novanta e lanciato personaggi destinati a passare alla storia, oltre che a far riflettere e a suscitare una miriade di polemiche, la sua non era un'ironia pecoreccia e destinata a perdersi in un fiume di risate grasse, nell'insulso flusso delle battute commerciali e nell'allegria da caserma oggi tanto in voga. 

Sabato, 30 Luglio 2016 08:43

Marta Marzotto, una favola italiana

Ci lascia Marta Marzotto, che nacque Vacondio ottantacinque anni fa, in quel di Reggio Emilia, e realizzò, negli anni Cinquanta, il sogno di tutte le ragazze di umili origini dell’epoca: sposò il conte Marzotto e da allora ebbe una vita ricca di incontri, conoscenze, soldi e apprezzamenti, sia a livello nazionale che sulla scena internazionale.

ROMA - Ancor più che sull’euro o sulle pur delicatissime questioni dei migranti e del terrorismo internazionale (di cui la tragedia di Monaco è solo l’ultimo episodio in ordine cronologico), è sulla tragedia turca che l’Unione Europea si gioca il proprio destino.

Luglio 2011, cinque anni fa. E due tragedie diverse per proporzioni, gravità e impatto mediatico, ci mancherebbe altro, ma ugualmente significative di un disagio e di un malessere sociale ormai galoppante in tutto l’Occidente, probabilmente frutto della nostra opulenza, del nostro avere tutto e non saperci godere più nulla, della nostra incapacità di cogliere la ricchezza dell’altro e di valorizzare noi stessi senza spavalderia né eccessive pretese.

Mercoledì, 20 Luglio 2016 20:00

Le troppe ingiustizie di un Paese arretrato

Max Fanelli se ne è andato in silenzio: il suo cuore ha cessato di battere e la sua voce metallica, dopo aver gridato invano per anni, si è spenta, stremata da una lunga malattia che purtroppo non concede scampo.

Venticinque anni dallo scoppio delle guerre balcaniche: un quadriennio di sangue e di orrore che ebbe nella mattanza di Srebrenica dell’11 luglio del ’95 il suo culmine, l’apice di una barbarie senza ritorno e di un orrore per il quale, fortunatamente, i mandanti e gli esecutori materiali sono stati assicurati alla giustizia.